Point break: il remake dell’action movie sarà girato in Valle d’Aosta

La moda hollywoodiana di sfornare remake continua e non riguarda più soltanto film caduti nel dimenticatoio, magari di parecchi decenni fa, ma anche cult movie del recente passato. E’ il caso di Point break (1991) della regista – all’epoca non ancora premio Oscar – Kathrine Bigelow, il cui rifacimento sarà girato per alcuni “esterni” in Val d’Aosta, più precisamente sulle nevi di Valgrisenche.

La trama del remake, diretto dall’ex direttore della fotografia Ericson Core, ricalcherà quella originale in cui un infiltrato dell’FBI si introdurrà nel mondo degli sport estremi, in questa nuova versione lo snowboard prenderà il posto del surf, per sgominare la banda degli “ex presidenti”, rapinatori di banche che indossano maschere di vecchi presidenti americani. Le nevi valdostane saranno scenario di spettacolari discese in snowboard che vedranno protagonista uno dei divi del momento del cinema USA.

Uno dei protagonisti sarà infatti Gerard Butler, di origini scozzesi, ma capace e appassionato surfista anche nel privato, che interpreterà il personaggio di Bodhi, ruolo che fu del compianto Patrick Swazye nel film originale

L’accordo tra la produzione americana e la Film Commission valdostana è stato siglato e reso ufficiale nei giorni scorsi.
E’ la seconda produzione americana, dopo quella di The Avengers 2, che sceglie la piccola regione italiana come set per gli esterni di attesi action movie.

Ricerca personalizzata