Positivi al coronavirus donna di Bergamo e imprenditore di Firenze

febbre

Il coronavirus arriva nel Sud Italia. Una turista, originaria di Bergamo, è risultata positiva al test del COVID-19. Ricoverata presso l’ospedale Cervello, si trova adesso in quarantena nel reparto malattie infettive, così come la comitiva a cui si era aggregata, marito compreso.

“La signora è cosciente e non presenta particolari condizioni di malessere”, ha dichiarato il governatore della Regione Sicilia Nello Musumeci. “Ringrazio gli operatori sanitari che si sono mossi in modo celere e efficiente. Dopo gli accertamenti rilasceremo tutte le informazioni necessarie”. Intanto, il campione esaminato è stato inviato allo Spallanzani di Roma per ulteriori verifiche.

Un altro caso di contagio è stato individuato a Firenze. In attesa di conferme, l’uomo risultato positivo è un imprenditore toscano di 60 anni che possiede delle aziende in Oriente. Presentatosi presso l’ospedale di Santa Maria Nuova in tarda serata, è stato sottoposto al tampone che, nella nottata, ha individuato la presenza del COVID-19. L’uomo è stato subito trasferito all’ospedale Ponte a Niccheri. L’imprenditore era stato di recente in Oriente, ma non è ancora certo se abbia contratto il coronavirus all’estero oppure da un suo dipendente che si era ammalato settimane fa.

A Tenerife, le autorità locali hanno posto in quarantena le circa 1000 persone ospiti dell’hotel H10 Costa Adejie Palace, dove alloggiava il medico italiano risultato positivo al coronavirus. L’esercito sta presiedendo la struttura per impedire alle persone di entrare o uscire dall’albergo.

Intanto, il bilancio del coronavirus in Italia sale a 232 contagi, tra cui 7 decessi. La maggior parte dei casi è in Lombardia, con 173 contagi e 6 morti; a seguire il Veneto con 33 casi e un morto, l’Emilia Romagna con 18 casi, il Piemonte e il Lazio con 3, l’Alto Adige, la Sicilia e la Toscana con uno.

Ricerca personalizzata