Power Balance: multe Antitrust ai distributori del braccialetto dell’equilibrio

    Power Balance o, se volete, il “braccialetto dell’equilibrio”, non produce gli effetti promessi e reclamizzati. Ad affermarlo è stata l’AGCM, Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato che, di conseguenza, ha annunciato d’aver multato le società che distribuiscono nel nostro Paese il braccialetto. In particolare, l’Antitrust è arrivato a tale conclusione dopo che, avvalendosi della consulenza dell’Istituto Superiore di Sanità, non è stata riscontrata alcuna prova scientifica degli effetti che sono stati reclamizzati per il braccialetto dell’equilibrio.

    Le società multate, in accordo con un comunicato ufficiale emesso dall’Antitrust, sono la Sport Town, con una multa pari a 50 mila euro, e la Power Balance Italy con una multa pari a ben 300 mila euro.

    Contestualmente alle multe elevate a carico delle due società, inoltre, l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato ha altresì disposto la pubblicazione della relativa dichiarazione rettificativa, sia sui rispettivi siti Internet, sia su alcuni organi di stampa. Come recita l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato nel comunicato ufficiale, le multe sono state elevate “per avere attribuito ai bracciali di silicone e neoprene e alle collane a marchio “Power Balance”, qualità, proprietà ed effetti sull’equilibrio, sulla forza e sulla resistenza fisica, non rispondenti al vero“.

    Ricerca personalizzata