Presto una App per riconoscere la provenienza della frutta

Sappiamo che ogni essere umano è unico e si contraddistingue grazie, ad esempio, alle impronte digitali. Quello che invece forse tutti non sanno è che anche la frutta ha dei tratti unici che ci permettono di riconoscerla fra le diverse varietà.

La superficie dei frutti ha una serie di linee e curve – diverse anche in frutti della stessa specie – che permettono di distinguerne, tra le altre cose, anche la provenienza. Ad oggi il mercato, per seguire la filiera di produzione, ci mette a disposizione le etichette e i cellulari di ultima generazione ci permettono di ottenere ancor più informazioni tramite applicazioni che leggono i codici a barre.

La sorprendente notizia che arriva dall’oriente, e più precisamente dal Giappone, ci informa che a breve verrà messa distribuita una App per riconoscere la specie e la provenienza della frutta con una semplice fotografia. Sarà quindi possibile fotografare ad esempio un mandarino per scoprire se abbiamo per le mani un frutto italiano o ad esempio spagnolo e così discorrendo con gli altri tipi di frutta.

L’ideatore dell’attesissima App è il ricercatore nipponico Rui Ishiyama della Nec Corporation – un colosso dell’informatica – che spiega come verrà concretamente gestita l’applicazione: gli stessi produttori caricheranno le foto dei loro frutti sull’archivio destinato all’operazione; allo scattare della fotografia da parte del consumatore, il sistema di riconoscimento delle immagini della NEC, confronterà i tratti distintivi del frutto fotografato con le immagini presenti in archivio e fornirà così una serie di importanti dettagli e specifiche.

Sicuramente l’applicazione sarà a breve disponibile su iStore per iPhone e iPad e probabilmente lo sarà anche per gli smartphone del circuito Android.

Ricerca personalizzata