Prey 2 nel 2012

    Prodotto da Human Head Studios e distribuito da Leader, Prey II si presenta al gran pubblico di appassionati e neofiti con una veste del tutto nuova rispetto al predecessore; poco si è salvato dal totale rinnovamento, di Prey è rimasto solo il pianeta alieno Exodus e il suo rapporto ostile con gli umani.

    I panni che vestiremo questa volta saranno quelli dello sceriffo dell’aria Killian, unico superstite del tragico volo 64o1. Questo cambio di protagonista ha permesso agli sviluppatori di mettere il player nei panni di un cacciatore e non della preda come è successo nel primo capitolo. Killian riuscirà infatti ad intraprendere una florida carriera come cacciatore di tagli sul nuovo pianeta anche se a seguito del trauma subito perderà del tutto la memoria.

    Numerosi saranno i gadget a disposizione del nostro ragazzo per far fuori la preda di turno. Killian indossera una sorta di armatura con lanciamissili da spalla, uno speciale visore che gli permetterà di individuare il bersaglio anche attraverso i muri, scudi energetici per creare coperture.

    Il titolo presenta un´impostazione open world e il nostro alter ego potrà appendersi a qualsiasi sporgenza disponibile, anche con una mano sola per poter sparare al bersaglio con l’altra mano libera.

    Inoltre avremo la possibilità di interagire con il nostro bersaglio e con gli altri abitanti di Exodus. Potremo estorcere informazioni preziose circa il bersaglio corrompendo l’alieno giusto, puntandogli una pistola in faccia o dandogli dei soldi. La preda potrà, una volta individuata e ragiunta, anche offrirci un compenso più alto della taglia che pende sulla sua testa, in cambio della sua libertà. Questo renderà la trama sicuramente molto più plastica e soggetta a variarioni dipendenti dalle scelte del giocatore.

    Ricerca personalizzata