Prodotti naturali per la salute dell’apparato articolare

integratori per le articolazioni
integratori per le articolazioni

La cartilagine è fondamentale per la salute delle articolazioni e si tratta di un fattore da tenere sotto controllo ad ogni età. Anche se solitamente si pensa che i problemi arrivino dopo i quarant’anni, bisogna prendersi cura degli apparati articolari anche da giovani, soprattutto se si praticano intense attività sportive.

Tanti atleti infatti hanno a che fare con questo tipo di problemi, soprattutto inerenti la cartilagine: questo tessuto è un agglomerato di cellule molto compatto e consistente che ha funzioni di sostegno e strutturali.
Al suo interno troviamo cellule particolari note come condrociti e condroplasti: non sono presenti né capillari in cui scorre sangue né fibre del tessuto nervoso né linfociti e questo determina l’incapacità della cartilagine di rigenerarsi.

Possiamo distinguere tre tipi di cartilagine:

  • la cartilagine ialina è quella più idratata perché è formata da acqua per il 65%: si trova in molte articolazioni e rappresenta il tessuto di accrescimento sia delle ossa lunghe che di quelle che compongono lo scheletro delle vie respiratorie;
  • la cartilagine elastica è composta da numerose fibre che hanno una elevata flessibilità ed è localizzata soprattutto nel padiglione auricolare e nella faringe;
  • la cartilagine fibrosa ha delle caratteristiche intermedie rispetto alle precedenti e rappresenta la congiunzione dei dischi vertebrali, la struttura del menisco e dei cercini (gli anelli fissati intorno al margine delle cavità delle ossa).

Integratori per articolazioni: lubrificazione e cartilagine

Il ruolo generale della cartilagine è quindi quello di rendere i movimenti più agevoli e senza attrito, in maniera da distribuire il peso esercitato su una superficie maggiore: in questo modo pesi e traumi vengono assorbiti agevolmente e senza provocare danni.

La struttura della cartilagine è data da un equilibrio di processi di demolizione e ricostruzione continua. Questi processi sono messi in atto dalle cellule condricite che sintetizzano sia la matrice plastica che gli ormoni distruttivi.

I problemi articolari quindi sopraggiungono quando tale equilibrio viene meno e i meccanismi di demolizione sono più veloci rispetto quelli di sostituzione: l’errata compensazione può essere determinata da lesioni, sovraccarichi eccessivi, artrite, usura e traumi.

Si sente spesso parlare dell’osteoartrite, una malattia che colpisce gli atleti più o meno giovani, provocata dalla degenerazione della cartilagine articolare. Di solito è accompagnato da cambiamenti nella composizione del tessuto stesso, rilevando una maggiore presenza di acqua e un assottigliamento delle componenti più solide a causa di danni preesistenti e/o di una sintesi ridotta del collagene.

I sintomi diventano sempre più importanti con l’avanzare dell’età e provocano dolore, rigidità, versamenti, infiammazioni fino a sfociare in sfregamenti nei casi più gravi.

Come stimolare il collagene naturalmente con gli integratori per articolazioni

La glucosamina è un principio attivo molto utilizzato nell’ambito dell’integrazione per la salute articolare anche in associazione a farmaci ed altri ingredienti naturali. Affinché risulti efficace è fondamentale individuare il dosaggio corretto; siccome viene ricavata solitamente dai crostacei è opportuno fare attenzione nel caso si soffra di qualche forma allergica nei confronti di questi animali.

La glucosamina non esplica un’azione direttamente curativa ma riesce a lenire i primi dolori. Il dosaggio suggerito dalla letteratura scientifica varia tra i 300 e i 500 mg da assumere in tre differenti somministrazioni giornaliere: lo specialista può tuttavia in alcuni casi prescrivere quantitativi più elevati.

La glucosamina viene spesso associata alla condroitina, realizzando una sinergia particolarmente efficace, ottenuta somministrando 750 mg al giorno di glucosamina e 600 mg di condroitina (con il suggerimento di frazionare il dosaggio complessivo in più somministrazioni quotidiane).

La condroitina è una molecola fondamentale per la salute delle articolazioni perché determina il tessuto della cartilagine e la sua capacità di conservare acqua e rimanere quindi ben lubrificato. I meccanismi di assorbimento di questa molecola avvengono lentamente ma l’assorbimento è particolarmente elevato.

Recenti studi hanno confermato la sua validità come integratore naturale efficace per la salute della cartilagine sia per quanto riguarda la prevenzione che il trattamento dei fenomeni legati all’artrosi. La maggior parte dei pazienti infatti rispondere positivamente alla sua assunzione con un dosaggio giornaliero complessivo compreso tra i 1000 e 1200 mg. Bisogna fare attenzione e chiedere consiglio al proprio medico nel caso si segua già una terapia farmacologica, specialmente se a base di anticoagulanti. Dosaggi elevati potrebbero comportare alcuni disturbi intestinali di carattere temporaneo.

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Il nostro benessere è davvero subordinato all’uso degli integratori?

Ricerca personalizzata