Puma, videomessaggio al Brasile: “El fantasma del 50”

La Puma, nota mutinazionale tedesca, ha realizzato un video che ha già totalizzato numerosissime visualizzazioni sul web. Il messaggio è indirizzato ai tifosi del Brasile, paese ospitante dei prossimi Mondiali e vuole ricordare come il fantasma della sconfitta del 16 luglio 1950 aleggi ancora nello stato brasiliano; 64 anni dopo “O Maracanaço”, la clamorosa finale persa in casa dalla Seleçao contro l’Uruguay, la rassegna intercontinentale torna nella patria del futbol bailado e la selezione brasiliana è obbligata a vincere, quasi per riscattare, a decenni di distanza, quell’umiliazione storica che indusse il paese a proclamare tre giorni di lutto nazionale. I gol di Schiaffino e Ghiggia ribaltarono quello di Friaça e gelarono un intero paese, che aspettava quella vittoria da 20 anni. Un solo uomo, Alcides Ghiggia, al 79′ di quella partita fu capace di zittire un intero stadio, 200mila persone pronte ad esplodere festanti. Molti brasiliani, presi dalla disperazione, si suicidarono e dopo quella partita il Brasile abbandonò la divisa bianca utilizzata fino ad allora e adottò quella verde-oro.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=VLb3yIRA8AU[/youtube]

Ieri notte l’Uruguay si è qualificato ufficialmente per la Coppa del Mondo, concedendosi il lusso di pareggiare 0-0 contro la Giordania dopo il 5-0 dell’andata e la Puma, marca tedesca di abbigliamento sportivo, che fa da sponsor tecnico alla nazionale guidata da Oscar Tabarez, ne ha approfittato per diffondere un videomessaggio che ironizza sulla clamorosa debacle brasiliana, video che è stato intitolato “El fantasma del 50“: un fantasma vero e proprio, avvolto in un lenzuolo celeste, come la divisa dell’Uruguay, si aggira per le strade di Rio de Janeiro, spaventando la gente del posto, intenta a prendere il sole, a passeggiare o a bere una birra. Sulla schiena del fantasma, in nero, è presente il numero “50“, in riferimento proprio all’anno in cui il Brasile perse quella finale in maniera totalmente inaspettata. Dopo circa un minuto, il video si conclude con il fantasma che fa visita alla stadio Maracanà, teatro dell’ormai famosissima finale di 64 anni fa, e sullo schermo appare una scritta che recita “El fantasma del 50 ya està en Brasil“.

Ricerca personalizzata