Recensione, Army of Two: il 40° giorno

    Uscito in tutti i migliori negozi il 15 gennaio scorso, ed edito da Electronic Arts, questo secondo capitolo di Army of  Two mantiene inalterate le caratteristiche del capitolo precedente.

    Due i protagonisti, due mercenari che combattono per la “g..rana”, in una Shangai dallo scenario post apocalittico e molto suggestivo.

    Interessante l’idea di inserire alcune scelte morali all’interno della story-line.

    Mi riferisco all’idea, perchè nella pratica, la scelta risulta fine a sè stessa. Si tratta di modifiche nulle alla trama del gioco, che vanno ad influenzare solo alcuni filmati riferiti a dei personaggi secondari. Decisamente inutile.

    Strepitosa, invece, la parte relativa allo shopping. Una volta guadagnato il vostrro gruzzoletto, potrete spenderlo per acquistare nuove armi tra le decine a disposizione, oppure potrete modificare quelle in dotazione, potenziandole con nuovi caricatori, o silenziatori.

    Entusiasmante la possibilità di poter riciclare alcuni oggetti che troverete per strada. In tempi di magra, si sà, non si butta via niente, ed ecco che potrete trasformare una lattina gettata per terra, in un validissimo silenziatore per la vostra pistola.

    Vi consiglio, inoltre, di accedere al sito armyoftwo.com, per abbellire la vostra maschera.

    Valido, inoltre anche il gioco on-line.

    “Sparatevi” il trailer!

    [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xB27G7X6AvE[/youtube]

    Ricerca personalizzata