RECENSIONE, Magna Carta 2

    magna_carta_2_1

    Seguito del titolo portante della Softmax, il secondo capitolo di Magna Carta, non presenta novità di rilievo rispetto ai classici RPG.

    Il protagonista è Juto, guerriero che cerca di riportare la pace nella sua terra madre, insieme a vari personaggi che incontrerà nel prosieguo della storia. Proprio da questi personaggi arriva la parte più interessante del gioco: potrete comandarne uno a scelta e farlo diventare il leader della squadra. Ampie sono le possibilità di personalizzazione dei vari personaggi, grazie alle armi ed alle armature a disposizione.

    Gli sviluppatori avrebbero potuto fare qualcosa di più per il gameplay, troppo spesso bloccato da bug e frame, che non consentono di godere a pieno del gioco. Non capiterà troppo di rado di esser costretti a riavviare la console dopo che un personaggio sia rimasto incastrato tra qualche albero.

    A parte questo, il gioco è consigliato ai fans degli RPG classici, poichè gli consentirà almeno trenta ore di battaglie e divertimento.

    Ricerca personalizzata