Recensione Motorstorm Arctic Edge – Psp

    Arriva sulla console portatile di Sony la trasposizione di Motorsport, gioco che su Ps3 ha fatto tantissimo successo, portando i giochi di macchine ad un livello superiore.
    Motorstorm Arctic Edge porta questo gioco in uno scenario freddo e innevato, cambiando inevitabilmente anche il modo di guidare sull’asfalto ghiacciato.

    Infatti dovremmo sempre tenere sotto controllo il  nostro mezzo, poichè nel bel mezzo di una gara che teniamo sotto controllo, il  nostro mezzo potrebbe inevitabilmente uscire fuori pista.

    Inoltre in questo gioco ci ritroveremo a correre di 12 piste, per un totale di oltre 100 gare diverse;inoltre, avanzando man mano nel gioco, ci ritroveremo a sbloccare ben 8 tipi differenti di mezzi.

    In questo gioco ci ritroveremo ad affrontare tracciati di varia natura; inoltre potremmo modificare la parte estetica dei nostri mezzi, avendo la possibilità di applicare un centinaio di pezzi, da alettoni a minigonne, progettati apposta dalla casa madre.

    Inoltre in questo gioco avremmo la possibilità di usare il turbo, caratteristica indispensabile per vincere qualsiasi tipo di sfida o gara.

    Invece per quanto riguarda la parte grafica, Motorstorm Arctic Edge non stupisce molto, infatti esso non riesce a sfruttare al meglio le caratteristiche tecniche di questo gioco.

    Insomma Motorstorm Arctic Edge ripecchia appieno, anche su Psp, i giochi di simulazione arcade.

    Ricerca personalizzata