Recensione Rogue Warrior – Ps3

    Arriva sulla console più potente di casa Sony Rogue Warrior, che narra la storia di Richard “Dick” Marcinko, storia sospesa a metà tra leggenda urbana e storia contemporanea.

    Il nostro protagonista Richard “Dick” Marcinko in questo gioco dovrà inseguire in solitario una partita di missili illegali in tutta la Corea del Nord,  inoltre il protagonista di questa stori, Richard “Dick” Marcinko non fa mistero per il suo odio verso i comunisti, infatti durante tutto il corso del gioco il nostro Dick insulterà malamente i comunisti con frasi come “bastardi comunisti”

    In questo gioco, inoltre, potremmo scegliere di adottare due linee di combattimento molto differenti tra loro, infatti potremmo decidere di combattere con un profilo duro, cioè sparando a più non posso contro i nemici usando armi e fucili di ogni genere e utilizzando granate e bombe in generale, oppure usando un profilo stealth, cioè uccidendo il nostro nemico alle spalle spezzando il suo collo con mosse alla “Sprinter Cell”, cioè utilizzando anche sessioni “faccia al muro” per non farci scoprire dal nostro nemico.

    Insomma Richard “Dick” Marcinko, indiscusso protagonista di Rogue Warrior, ci farà sicuramente divertire sulla nostra console più potente di casa Sony.

    Ricerca personalizzata