Recensione Star Wars The Clone Wars: Republic Heroes

    Dopo il grandissimo successo riscosso in tutto il mondo della serie televisiva animata di Star Wars: The Clone Wars, che narra i fatti accaduti durante appunto la guerra tra i repubblicani e i separatisti, esce Star Wars The Clone Wars: Gli Eroi della Repubblica.
    Nella campagna potremo impersonare a turno i principali personaggi della storia, riscontrando problemi nella giocabilità, aggravata anche dalla scelta da parte degli sviluppatori della telecamera fissa.
    Nei trenta livelli potremo impersonare oltre i Jedi, anche i cloni. La differenza principale tra le due categorie sta nello stile di gioco. Scegliendo di vestire i panni di uno Jedi, vedremo che ci sembrerà condurre un action game, invece utilizzando un clone noteremo una struttura simile allo sparatutto a scorrimento.
    Un difetto per nulla trascurabile di questo gioco consiste nella longevità. Il gioco può essere completato in pochissime ore, senza darci quella voglia di ricominciare, che invece altri giochi potrebbero dare.
    La grafica non si avvicina alla serie televisiva animata. Sebbene i personaggi possono essere abbastanza dettagliati (a parte nel colore), gli scenari sono scarsi e poco definiti.
    Non ci si può lamentare della modalità cooperativa offline, che risulta piacevole, e nemmeno del sonoro tipicamente in stile “Star Wars” e dei doppiaggi eseguiti dagli stessi attori della serie tv.
    In conclusione, questo capitolo, a parte nel sonoro e nella modalità cooperativa, non risulta essere sufficientemente degno del nome che porta.

    Ricerca personalizzata