Ritratto di famiglia con tempesta è un film giapponese distribuito dalla Tucker film ed il cui arrivo nelle sale cinematografiche italiane è previsto per il 25 Maggio. Si tratta di una pellicola introspettiva di grande valore, girata da Kore-eda Hirokazu e tra i cui attori spicca il nome di Abe Hiroshi, già noto al pubblico italiano per i film “Thermae Romae 1 e 2”.

La storia è quella di Shinoda Ryoda (Abe Hiroshi), uno scrittore con alle spalle un unico libro di successo che nonostante gli sforzi non riesce ad eguagliare. La sua sembra essere una vita come tante fin quando un giorno la richiesta di divorzio da parte della moglie Kyoko non arriva a sconvolgere ogni cosa. All’improvviso Ryoto si trova a dover lavorare come investigatore privato per pagare l’assegno mensile alla moglie, a vedere il figlio Shingo solo una volta al mese e a sfogare tutta la sua frustrazione in corse e lotterie che gli procurano più danni che soddisfazioni.

Un’esistenza sul filo del rasoio che a causa delle tante bugie è ormai sul punto di spezzarsi, fin quando, un semplice evento non arriva a rimettere ogni cosa in discussione. L’arrivo di un uragano spinge infatti sia lui che Kyoko e Shingo a casa di sua madre Yoshiko. Costretti a passare una notte sotto lo stesso tetto i tre avranno modo di rientrare in contatto.

Un film che parla di famiglia ma anche di sogni infranti e di confronti tra passato e futuro. Il protagonista infatti si troverà a scoprire di non essere riuscito a realizzare i propri sogni. Così, attraverso un’attenta introspezione, che in qualche modo giunge fino agli spettatori coinvolgendoli in un auto analisi difficile da evitare, scoprirà la chiave per non perdere, nonostante tutto, la speranza.

Fonti: Immagine presa da nonsolocinema.com