Roberto Saviano: “Gomorra” diventa fiction

    Il romanzo di Roberto Saviano “Gomorra”, dopo esser diventato film di successo, approda anche in televisione. Il fortunato libro e successivo film sarà infatti riprodotto in 12 puntate, come serie televisiva, dalla stessa azienda che indirizzò il film al successo, la Fandago. Lo stesso Domenico Procacci, fondatore della suddetta azienda, afferma che durante il film sono state tagliate a malincuore tante scene, per esigenze di produzione, che potrebbero essere utilizzate nel rifacimento di questa fiction che sarà prodotta da Sky e da Cattleya e curata appunto dalla stessa Fandago.
    L’autore, Roberto Saviano, lavorerà personalmente alla sceneggiatura in stretta collaborazione con Domenico Procacci ed inoltre sarà il supervisore generale di tutto il progetto.
    Tuttora non si conoscono i nomi degli attori che parteciperanno a questi 12 inediti episodi che inizieranno ad essere costruiti, secondo un assetto già predisposto nel romanzo, all’inizio del prossimo anno.
    Ricordiamo inoltre che un altro progetto ideato sulla stessa fattispecie ha ricoperto un ruolo di grande importanza anche nella sfera televisiva: Romanzo Criminale, di Giancarlo De Cataldo. Ed è sicuramente un obiettivo di facile perseguimento anche per “Gomorra”, visti i suoi precedenti successi editoriali e cinematografici.
    Intanto l’autore è ancora adesso al centro di tante polemiche riguardanti una sua affermazione sul possibile collegamento tra la malavita meridionale e l’apparato economico settentrionale e tutto ciò ha scaturito non solo una querela nei suoi confronti da parte del ministro Maroni, ma anche una forte contrapposizione dei fan che da sempre lo sostengono, con chi invece è contro di lui. Saranno strategie promozionali? Rimarremo con il dubbio.
    Nel frattempo non possiamo che attendere la rielaborazione, prevista per il 2011, di questo stralcio di vita italiana che sicuramente farà discutere e terrà con gli occhi fissi al televisore molta gente.

    Ricerca personalizzata