Roma, la prova del 9 senza Totti e Gervinho

11 Totti in campo per sostituire il capitano.” così Garcia ha risposto alle domande sull’assenza forzata del capitano, che dovrà stare fermo per almeno un mese.
E ci vorranno davvero 11 capitani per battere l’Udinese al Friuli: l’Udinese, ancora imbattuta in casa, vuole fermare la capolista ed essere la prima a toglierle i tre punti.

Le 8 vittorie consecutive hanno reso la piazza di Roma piena di euforia, ma i friulani in casa sono uno scoglio difficile da superare. Nella storia del campionato italiano solo una squadra è riuscita a vincere le prime 9 partite della serie A: la Juventus di Capello (nell’anno dello scudetto revocato, 2005-2006).

I giallorossi si presentano a Udine senza il già citato Totti e Gervinho, che resterà ai box per 10 giorni circa.
E così il tridente, quasi forzato, sarà Florenzi-Borriello-Liajic. Se da una parte Borriello è l’unico dei tre ancora a secco, dall’altra il numero 88 giallorosso in carriera ha sempre fatto “male” ai bianconeri: contro l’Udinese ha segnato 10 gol in 6 partite.

L’innesto di Borriello cambierà per forza di cose il gioco della Roma, infatti l’attaccante napoletano offre molta più profondità rispetto al capitano, ma non permetterà il gioco palla a terra.
Le ali dovranno quindi cercare l’inserimento del bomber e la squadra in settimana ha lavorato proprio su questo aspetto: Florenzi e Liajic durante gli allenamenti hanno sempre cercato la testa o il colpo al volo di Borriello.

La Roma è un giocattolo perfetto che unisce qualità e quantità”. Queste le parole di Guidolin, mister bianconero, che ha voluto sottolineare la bravura degli avversari, che al momento dispongono la difesa meno battuta d’europa.

A proposito di difesa giallorossa, il centrale della Roma Mehdi Benatia sarà l’ex di giornata: il marocchino ha promesso, scherzosamente, di far sentire i tacchetti al vecchio compagno di squadra e grande cannoniere Totò Di Natale. (“Averlo di fronte sarà difficile per lui, perché non faccio più regali. In allenamento potevo andare piano, in partita no”).

Le squadre si schiereranno così: Udinese, 3-5-1-1 con Brkic tra i pali. Difesa a 3 con Hertaux, Danilo e Naldo.
Centrocampo folto con Basta, Pinzi, Allan, Lazzari e Gabriel Silva. In attacco Muriel alle spalle dell’unica punta Di Natale.

Gli ospiti giallorossi invece saranno in campo con il solito modulo 4-3-3. In porta De Sanctis; difesa a 4 composta da Maicon, Benatia, Castan, Balzaretti (che rientra dalla squalifica). Centrocampo fatto di tre titolari inamovibili: Pjanic, De Rossi, Strootman.
In avanti, come detto, Florenzi e Ljajic con Borriello centrale.

Ricerca personalizzata