Roma Maker Faire 2014. In arrivo la fiera sulla creatività e la manifattura digitale

L’edizione europea della Maker Faire, sorella minore della kermesse statunitense, riaprirà i battenti a Roma dal 28 Settembre al 5 Ottobre con l’obiettivo di offrire un’esperienza ancora più ricca e completa della precendente.

L’evento rappresenta, nelle parole dei suoi organizzatori, “la più grande esposizione europea di progetti legati alla creatività e alla manifattura digitale” e nella passata edizione ha ospitato 35.000 visitatori, 100.000 accessi agli eventi in streaming, 250 espositori ed oltre 3.000 invenzioni, rivolgendosi non solo a makers, artisti digitali, esperti e appassionati di elettronica, ma anche e soprattutto alle famiglie e ai più giovani. Il movimento dei digital makers si prefigge infatti di promuovere un approccio nuovo alla fruizione dei prodotti di uso più o meno comune cercando di conferire maggiore valore culturale ai processi di sviluppo di un oggetto, valorizzando il riciclo e l’impiego di materiali ecologici ed ecosostenibili, in un’ottica di condivisione del sapere e della conoscenza.

La passata edizione, supportata da sponsor di spicco come Intel, Atmel e Arduino, ha proposto un calendario di eventi fatto di testimonianze di grandi protagonisti, di workshop, momenti formativi, mostre di geek-art, confronto tra startup, oltre ad uno spazio espositivo che ha ospitato 200 makers europei invitati a presentare i loro progetti, 10 workshop, 25 live talk, 10 performance live.

Tra i personaggi di spicco dell’edizione 2013 anche il nostro Massimo Banzi, forte sostenitore di software e hardware libero co-fondatore del progetto Arduino, cuore pulsante della rivoluzione dei makers.

Il programma della Roma Maker Faire 2014 verrà arricchito da mostre collaterali, workshop e incontri orientati allo sviluppo di prodotti e servizi per la PMI, dando maggiore spazio e rilevanza a contesti del made in Italy come cibo e moda, poco rappresentati nella precedente edizione, oltre a una speciale area dedicata ai più piccoli dove i makers del futuro potranno esplorare l’universo del digital making.

Ricerca personalizzata