È arrivato a 400 gol Christian Ronaldo, e lo ha fatto in grande stile con la tripletta realizzata contro il Real Madrid nella semifinale di andata di Champions League. Un successo lievemente offuscato da dei dubbi messi in risalto dal giornale Marca che considera i gol “solo” 399 mettendone in dubbio uno avvenuto nel 2010 ed in cui il pallone colpì un altro giocatore (Pepe) prima di finire in rete. Un dubbio amletico destinato a durare poco visto che basterà un solo gol per mettere fine ad ogni dubbio portando Ronaldo a 400 o 401 gol effettivi.

Dubbi a parte, il giocatore si è detto soddisfatto della partita disputata e dei 400 gol ma ha anche ammesso di voler mantenere alta la concentrazione, dichiarando: “La squadra è stata incredibilmente compatta. Abbiamo giocato bene dal primo all’ultimo minuto e fortunatamente abbiamo avuto molte occasioni. I tre gol ci danno un vantaggio ma la qualificazione non è chiusa. Col calcio non si può mai scherzare. L’Atletico Madrid è una grande squadra e non è un caso che sia arrivato in semifinale.

Parlando di se stesso e del suo modo di vivere il calcio, Ronaldo ha poi dichiarato anche: “Per me tutte le partite sono importanti. Le prendo con la massima serietà perché voglio vincere. I gol ci permettono di rilassarci e di avere un vantaggio. È un bel vantaggio, non voglio dire bugie, ma non possiamo dare nulla per scontato. Dobbiamo andare al Caldern concentrati al massimo nel ritorno. Sappiamo che nel calcio tutto può accadere, e per questo dobbiamo essere cauti. Sappiamo che sarà una partita difficile ma abbiamo un buon vantaggio. Dobbiamo stare attenti e andare lì a giocare una buona partita.

Fonti: Immagine presa da ansa.it