Rooney Mara da “Uomini che Odiano le Donne” a “Oldboy”

    Se prendete una foto di Rooney Mara in versione “borghese” e la confrontate con la versione Lisbeth Salander del film “Millenium: Uomini Che Odiano Le Donne” diretto da David Fincher e in uscita nelle sale il 27 gennaio del 2012, noterete l’ incredibile lavoro di make-up che ha trasformato la graziosa attrice ventiseienne nel hacker protagonista della trilogia di Stieg Larsson.

    Per la ragazza si tratta del primo ruolo importante in carriera, ma prossimamente, seppur in una parte di minore influenza, la Mara potrebbe recitare non solo per un grande regista come Spike Lee, ma soprattutto per un altro atteso remake come quello di “Oldboy“.

    L’ attrice di Bedford sembra essere infatti la frontrunner (prima scelta) per la parte della protagonista femminile del film. Non è stata ancora fatta nessuna offerta formale, e quindi non si sa ancora se l’ attrice accetterebbe, ma per rifiutare di lavorare con un grande del cinema contemporaneo come Lee bisognerebbe essere assolutamente pazzi. Il ruolo per cui è candidata dovrebbe essere quello di Marie, figlia del personaggio principale che sarà interpretato da Josh Brolin.

    La storia segue le vicende di questo padre di famiglia (Brolin) che viene rapito e segregato per quindici anni. Finalmente libero dalla sua prigionia l’ uomo,  dopo aver scoperto che la vita che conosceva non esiste più, inizierà a ricercare il suo carceriere e ad assaporare la vendetta.

    Per il ruolo del villain negli ultimi mesi si è parlato di Chrisian Bale, ma l’ attore sembra non prenderà una decisione sulla cosa finché non completerà di girare il nuovo film di Christopher Nolan intitolato “The Dark Knight Rises“.

    Ricerca personalizzata