Sagra dello Stinco: seconda edizione a Mede

Il 26, 27 e 28 Novembre sono i giorni che chiuderanno la Seconda Sagra dello Stinco, organizzata a Mede – in provincia di Pavia – dall’associazione medese “La Scottona” con il patrocinio del Comune e in collaborazione con il gruppo alpini di Mede.
In tale occasione si potranno assaporare oltre allo stinco con cotenna, patate fritte, nervetti con fagioli e verdure, anche tante altre pietanze di alta qualità. Nelle serate dedicate a tale sagra infatti si potranno gustare risotti con fagiolini dell’occhio, mezze maniche al sugo, panissa, filetto di scottona con funghi chiodini, bocconcini di filetto al pepe verde, coda alla vaccinara. Oltre a pietanze salate è possibile assaggiare alcuni dolci stagionali: strudel, torta di mele e al cioccolato. Tutto questo magnifico ed aromatico quadro sarà contornato da ottimo vino della zona, che accompagnerà egregiamente questi sapori.
Per chi non potrà raggiungere il luogo della gustosa sagra, non disperate: lo stinco di maiale è un piatto accessibile a tutti, sia economicamente sia per quanto riguarda il tempo e la semplicità di preparazione. Basta infatti lasciar riposare lo stinco in frigo per una notte con sale e pepe aromatizzandolo con rosmarino, qualche foglia di salvia ed alloro, uno spicchio di aglio schiacciato, bacche di ginepro, aggiungendo anche dell’olio extravergine d’oliva. Successivamente far rosolare un minimo lo stinco in padella, facendo attenzione a non bucare la carne, per poi adagiarlo nel forno caldo a 200°, con tutta la marinatura e tenerlo lì per un’ora con la carta stagnola sopra per non farlo seccare. A tempo scaduto, bagnare la carne con del vino bianco per poi farla cucinare ancora per mezz’ora. A questo punto possiamo soltanto gustarci questo piatto saporito.
Per chi invece risiede nelle vicinanze di Mede, ricordo le tre date dal 26 al 28 novembre per partecipare alla seconda edizione della Sagra dello Stinco.

Ricerca personalizzata