Salute: guidare fa bene alla creatività

    Guidare fa bene alla nostra creatività; questa è l’ultima recente novità in ambito automobilistico che va in netto contrasto con le numerose idee del passato, le quali hanno sempre affermato che stare al volante danneggiava i livelli di concentrazione, a discapito della nostra salute e vita stessa. A occuparsi di questa indagine è stato un gruppo di psicologi del Polo Psicodinamiche di Prato, che ha interessato un campione di circa 560 automobilisti. Avreste mai immaginato che per incentivare la vostra creatività, la guida della vostra automobile possa rappresentare un mezzo idoneo e significativo? Di certo è un’ipotesi che molti non hanno mai valutato.

    Ebbene invece oggi questo gruppo di psicologi afferma e ribadisce, che la nostra mente soprattutto in determinati momenti della giornata, è in continua evoluzione alla ricerca di soluzioni e nuovi input atti a migliorare alcune situazioni latenti.

    Alcuni degli intervistati automobilisti hanno affermato che il momento migliore è la mattina presto, quando il traffico urbano è ancora in una fase calma senza troppi picchi di file e intasamenti cittadini. Probabilmente affermano gli addetti ai lavori, questo avviene grazie alle ore di riposo notturno che hanno generato l’attività cerebrale dell’individuo. Questo al volante durante il suo calmo tragitto elabora soluzioni nuove e interessanti atte sicuramente alla soluzione di problematiche inerenti al lavoro, oppure anche ad altre determinate condizioni personali. In questo modo la mente più libera mette in pratica la sua arte creativa andando alla ricerca della soluzione a lui più consona  per la risoluzione di quel determinato problema e o dilemma da risolvere. Questo è ciò che ha dichiarato il gruppo degli intervistati e che rappresenta il maggior indice in termini di percentuale degli intervistati.

    Scendendo abbiamo anche una discreta percentuale del 23% contro il 51% del primo gruppo sopra citato, nel quale fanno parte gli intervistati che asseriscono di trovare come momento maggior propiziatorio per mettere in atto nuove idee creative durante la guida della propria auto, sia nell’ora successiva alla pausa pranzo. Nonostante si pensi che possa essere il momento più apatico della giornata, gli intervistati invece hanno ribadito che in questo momento particolare del giorno, la concentrazione diventa più vigile così come anche la capacità creativa racchiusa nella nostra mente. Scendendo, troviamo altri picchi inferiori percentuali inerenti alla capacità creativa, che la riscontrano la sera, si tratta di un 10%; rispetto ad un tardo pomeriggio oppure ai tempi intercorsi nelle ore notturne con rispettivamente il 9% e i 7%.

    Per concludere, sembra proprio che guidare faccia bene sia per pianificare i progetti lavorativi, e sia per sciogliere finalmente alcune condizioni rimaste insolute della giornata presente oppure per quella precedente. Guidare è un modo per ridare forza e vigore alla mente e generare la nostra creatività capace di risollevarci da situazioni apparentemente difficili e complicate.

    Ricerca personalizzata