A Sanremo 2014 riscopriamo la vera Bellezza

Continua nelle serate della 64 edizione del Festival di Sanremo il percorso tracciato sul tema della bellezza declinato non solo nell’arte ma nella realtà tutta che ci circonda.

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto si scambiano così questa sera qualche battuta a proposito delle sfaccettature di bellezza, anche quella che non si crederebbe possibile, quella nascosta e talvolta poco valorizzata.

In stile “Vieni via con me” si “affrontano” in uno scambio di definizioni di bellezza; “è bello vedere un barista che toglie le slot machine perché è stanco di vedere la gente giocarsi tutta la pensione” dice Fabio Fazio. E Lucianina: “è bello scoprire di aver finito i fazzoletti, la carta igienica, lo scottex, ma accorgersi che è finito anche il raffreddore”. “E’ bello quando tuo figlio ti sputa in faccia la pastina e dopo averla assaggiata ti rendi conto che aveva ragione” dice Fazio. “E’ bello svegliarsi un giorno – gli fa eco Luciana – e vedere che hai la cellulite e dire ‘ma che me ne fotte'”. Risponde affettuosamente Fazio: “è bello dire: mi piaci anche se hai la cellulite”.

Un format a cui ci si è abituati quello dello scambio di definizioni ma che a Sanremo fa sempre un effetto quasi solenne; definizioni, quelle date della bellezza, molto concrete, della vita di tutti i giorni, fatte di piccoli gesti che se realmente compiuti hanno la possibilità di migliorare la vita di tutti.

Un pensiero gentile vero chi amiamo, imparare a rallegrarsi delle piccole cose e smettere di dare troppa importanza a quelle che non la meritano. Luciana e Fabio portano a Sanremo 2014 un tocco di semplicità che spesso manca nella vita reale.

Ricerca personalizzata