Sanremo, lo scoop: “Dietro le quinte si respira un clima orrendo”

festival di sanremo 2018

Il Festival di Sanremo sta andando avanti piuttosto tranquillo, pur dovendo comunque fare i conti con dei dati di ascolto che appaiono in calo rispetto all’anno scorso. Tra qualche gaffe, qualche problema tecnico e qualche polemica sparsa qua e là, la kermesse sembra proseguire senza grossi intoppi regalando agli italiani della buona musica ed un intrattenimento di un certo livello.

Tuttavia il clima, nel dietro le quinte, non sarebbe esattamente lo stesso che traspare sul palco. Il Corriere della Sera riferisce che nel back stage del Festival si respirerebbe un’aria davvero molto pesante, un’aria fatta di tensioni e battibecchi. Una fonte anonima ha infatti rivelato che, laddove i riflettori sono spenti, “c’è un clima orrendo”. Non si capisce molto bene se queste tensioni riguardino i cantanti o il cast, ma una cosa sembrerebbe certa, ovvero che tra i rapporti più problematici vi sarebbe quello di Claudio Baglioni con i vertici Rai.

Pare, in buona sostanza, che i dirigenti Rai non abbiano visto di buon occhio gli interventi fatti da Claudio Bisio e da Pio e Amedeo sui migranti: per quanto molto delicati, tali interventi sarebbero stati visti come un atto politico contro il governo a trazione Lega-Movimento 5 Stelle. “L’utopia di Baglioni – si legge – si scontra con la realpolitik sovranista della nuova Rai. Il palco dice una cosa, il back stage ne nasconde altre”.

Sul caso è intervenuta anche la direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, che ha categoricamente smentito le voci relative a presunte tensioni. Poco prima che cominciasse il Festival fu lei stessa a battibeccarsi con Baglioni (sempre sul caso migranti), ma a quanto sembra quella polemica si è poi spenta praticamente sul nascere.

Ricerca personalizzata