Schiaffi in un asilo cinese, la maestra incastrata dalle videocamere

Immagini che fanno rabbrividire: in Cina una maestra prende a schiaffi i bambini. Il video era stato mandato in onda dalla tv cinese ed ora è l’ennesima serie di immagini scioccanti che siamo costretti a vedere. Chiamarlo “asilo degli orrori” non significa nulla, sono termini troppo logori. Il video risale al 2012, ma in questi giorni sta facendo di nuovo il giro del web, postato e ripostato sulle bacheche di tanti utenti di Facebook, forse alla ricerca un po’ morbosa di uno shock che diventi virale. Eppure tutte queste condivisioni permettono di parlare ancora una volta di violenza sui bambini.

I fotogrammi ritraggono la maestra di un asilo cinese seduta a un tavolo con sette bambini e la scena sembra apparentemente normale ma poi all’improvviso l’educatrice, ed è quello che colpisce di più, si accanisce su uno dei piccoli alla sua destra e lo fa schiaffeggiandolo davanti a tutti i suoi compagni, ripetutamente. Poi è la volta della bambina seduta alla sua sinistra. La donna non si alza dalla sedia ma ha una forza che spaventa. Poi partono gli spintoni e allora le immagini sono davvero troppo forti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=BiZ-niB6XVU[/youtube]

Tutto quello che è avvenuto sotto gli occhi indiscreti della telecamera, all’insaputa della maestra, è diventato oggetto di indagini e la donna è stata sospesa dalla scuola materna in cui avrebbe dovuto insegnare.

Dire che tutto il mondo è Paese non sarebbe appropriato in questo caso, ma la riflessione sulla violenza che riguarda i bambini porta con sé dei numeri che non si possono ignorare. Per tornare all’Italia basta pensare a quanto dichiarato a settembre 2013 da un’indagine di Terre des Hommes e CISMAI depositata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che stima in quasi 100 mila i bambini in Italia vittime di maltrattamenti e abusi avvisando che più della metà sono femmine.

Ricerca personalizzata