Sciopero treni e mezzi pubblici 1 marzo 2012 confermato

    Le organizzazioni sindacali di Filt Cgil, UILtrasporti e Fit Cisl in data odierna hanno confermato lo sciopero generale dei trasporti per la giornata dell’1 marzo del 2012. Questo dopo che gli organismi delle tre organizzazioni oggi si sono riuniti confermando l’agitazione e, nello stesso tempo, chiedendo all’attuale Governo in carica di correggere le scelte ed aprire un confronto affinché nel nostro Paese il sistema dei trasporti possa essere realmente modernizzato. Filt Cgil, UILtrasporti e Fit Cisl, in una fase difficile come quella attuale, chiedono tra l’altro attraverso una piattaforma unitaria il rafforzamento delle regole a tutela dell’occupazione.

    Non si può infatti continuare a tagliare gli investimenti in un settore per il quale occorre riconoscere il suo valore economico tanto per i trasporti quanto per la logistica. Lo sciopero l’1 marzo del 2012 per il settore dei trasporti avrà una durata pari a quattro ore con l’obiettivo di porre le basi per l’apertura del dialogo con il Governo in quanto per Filt Cgil, UILtrasporti e Fit Cisl gli interventi decisi sono sbagliati.

    A pagare il caro prezzo di questi interventi sbagliati, secondo le tre organizzazioni sindacali, sono i lavoratori del settore, le aziende e fino ad arrivare agli utenti finali, ovverosia i cittadini nell’ambito della domanda di servizi per la mobilità. Attenzione quindi l’1 marzo del 2012 ai mezzi pubblici in città visto che gli orari dello sciopero potranno variare da un Comune all’altro. Per i treni come al solito saranno garantite le corse dei treni regionali nelle fasce a maggior mobilità pendolare, ma in ogni caso è bene informarsi sullo stato della circolazione in stazione o visitando il sito Internet delle FS.

    Ricerca personalizzata