Screen Actors Guild 2013: Argo invincibile

I Globes sono stati solo l’antipasto dell’emozionante corsa verso gli Academy Awards perché è con gli Screen Actors Guild che si entra davvero nel vivo della Award Season. Il premio assegnato ieri sera dal sindacato attori ha contribuito ulteriormente a delineare quelli che con ogni probabilità saranno i protagonisti assoluti nella notte delle stelle.

Ancora una volta il testa a testa tra il ‘superfavorito’ Lincoln e Argo si è concluso con un nulla di fatto per il maestoso kolossal storico di Steven Spielberg.  Dopo tanti riconoscimenti (ultimo il Producers Guild Awards), il film di Ben Affleck si conferma definitivamente come la vera rivelazione nella corsa alla conquista dell’Oscar.

E questa volta la soddisfazione è doppia, perché a premiare il cast di Argo non sono stati i critici bensì gli stessi colleghi attori, che per una sera fanno fronte comune nel riconoscere i migliori talenti nella loro categoria. Lincoln, però, non ritorna certo a mani vuote dominando nell’ambito delle interpretazioni maschili con Daniel Day-Lewis e Tommy Lee Jones premiati rispettivamente come miglior attore protagonista e migliore attore non protagonista. La battaglia per la migliore attrice protagonista è stata vinta dalla diva in ascesa Jennifer Lawrence per la commedia Silver Linings Playbook che ha battuto una grandissima Jessica Chastain, che resta comunque la grande favorita alla vittoria dell’Oscar. Ennesima conferma sulla via di un Academy anche per Anne Hathaway a cui è andato l’Actors per la migliore interpretazione da non protagonista grazie al suo intenso ruolo ne Les Miserables.  Per il piccolo schermo, Kevin Costner (Hatfields & McCoys) e Julianne Moore (Game Change) hanno vinto i premi come migliori attori televisivi; assegnati invece ad Alec Baldwin e Tina Fey di 30 Rock i premi come migliori attori del genere comedy, mentre Claire Danes, eroina di Homeland, si conferma come migliore attrice in una serie drammatica. Niente di fatto per il suo partner Damien Lewis che, nonostante la vittoria ai Globes, cede il passo a Bryan Cranston premiato come migliore attore drammatico per la serie Breaking Bad.

Nessuna sorpresa invece per le categorie dedicate al cast: a Modern family è andato per il terzo anno consecutivo il premio per il miglior cast in una serie comica,  mentre  il cast della serie britannica Downton Abbey si aggiudica il premio come miglior interpretazione d’insieme in una serie drammatica. Infine, il premio alla carriera è stato attribuito ad un’icona di Hollywood: Dick Van Dyke, interprete al cinema di Mary Poppins e della popolare sit-com degli anni ’60 The Dick Van Dyke Show.

 

ELENCO COMPLETO DEI VINCITORI:

 

MIGLIOR CAST D’INSIEME: Argo

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: Daniel Day-Lewis, Lincoln

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Jennifer Lawrence, Silver Linings Playbook – Il lato positivo

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Anne Hathaway, Les Miserables

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Tommy Lee Jones, Lincoln

MIGLIORE CAST IN UNA SERIE DRAMMATICA: Downton Abbey

MIGLIOR CAST IN UNA COMEDY SERIE: Modern Family

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE DRAMMATICA: Claire Danes, Homeland

MIGLIORE ATTORE IN UNA SERIE DRAMMATICA: Bryan Cranston,Breaking Bad

MIGLIORE ATTRICE IN UNA COMEDY SERIE: Tina Fey, 30 Rock

MIGLIORE ATTORE IN UNA COMEDY SERIE: Alec Baldwin, 30 Rock

MIGLIORE ATTORE IN UN FILM TV/MINISERIE: Kevin Costner, Hatfields & McCoys

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM TV/MINISERIE: Juliane Moore, Game Change

MIGLIORE SQUADRA DI STUNTMAN: Skyfall

MIGLIORE SQUADRA DI STUNTMAN IN UNA SERIE TV: Game of Thrones

LIFETIME ACHIEVEMENT: Dick Van Dyke

Ricerca personalizzata