Sei Nazioni 2014: ecco l’ItalRugby

A meno di un mese dall’inizio del RBS Sei Nazioni 2014 Jacques Brunel, ct della nazionale italiana, rompe gli indugi e dirama la lista dei 30 giocatori pre selezionati per far parte della spedizione europea dell’ItalRugby. Tante novità ed alcune sorprese tra gli azzurri, chiamati a ripetere il sensazionale risultato ottenuto allo scorso Sei Nazioni, ed a cancellare le pessime prestazioni fornite nei test match della primavera e dell’autunno 2013.

Fanno il loro esordio assoluto nel giro della nazionale maggiore i giovanissimi Esposito e Palazzani: il primo, classe 93, è stato punto di riferimento della nazionale Under 20, un’ala longilinea che sta trovando ampi spazi in Pro 12 con la Benetton Treviso, il secondo, ventiduenne, sta lentamente guadagnando un posto da titolare alla corte di coach Cavinato, nelle Zebre Parma. Una gradita sorpresa per i tifosi azzurri da parte di Brunel che inserisce nella lista dei convocati anche Mirco Bergamasco, fratello minore di Mauro, lontano dalla maglia azzurra da più di un anno a causa di un grave infortunio. Il biondo padovano, per anni simbolo dell’ItalRugby insieme al fratello, sarà l’unico giocatore del campionato d’Eccellenza a vestire d’azzurro nel prossimo Sei Nazioni, il ct italiano ha voluto commentare così la sua scelta: “Avevo detto chiaramente a Mirco che se si fosse espresso ad un livello superiore alla media nell’Eccellenza italiana non avrei avuto difficoltà a convocarlo in Nazionale: è costantemente tra i migliori in campo con Rovigo, ha una media realizzativa interessante come piazzatore e senza dubbio è il più esperto dei trequarti in attività a livello internazionale.

Altre due interessanti novità rispetto al gruppo che ha affrontato Australia, Fiji e Argentina negli ultimi test match: tornano in azzurro Marco Fuser, seconda linea dei “leoni” di Treviso, e Gonzalo Garcia, centro titolare delle Zebre di Parma. Nessuna novità, invece, per quanto riguarda la prima linea: dopo l’addio di Locicero, sarà l’esperienza dei veterani Castrogiovanni e Ghiraldini a sostenere la mischia. Il giusto mix tra la freschezza giovanile e l’esperienza europea, di questo e degli infortuni rimediati da alcuni “convocabili” ha voluto parlare il coach azzurro: “Abbiamo cercato come sempre di trovare un equilibrio che possa dare competitività alla squadra, mischiando l’esperienza di atleti da anni sulla scena internazionale alla voglia di mettersi in evidenza di alcuni giovani che stanno offrendo buone prestazioni in RaboDirect PRO12 ed in Heineken Cup o negli altri campionati europei. Ci sono diversi atleti che avremmo voluto selezionare come Masi, Vosawai, Venditti, Tebaldi, Morisi, Canale, Favaro ed altri ancora” ha dichiarato il Brunel: “ma possiamo approfittare della loro indisponibilità per infortunio per aumentare la competizione interna inserendo alcuni giovani, come nel caso di Esposito o Palazzani“.

La compagine azzurra si ritroverà a Roma, presso il Centro di preparazione Olimpica “Giulio Onesti“, il 19 gennaio e vi resterà fino al 24. Il 26 gennaio gli azzurri voleranno a Cardiff, in Galles, dove il primo febbraio avrà luogo la partita d’esordio degli azzurri in questa nuova avventura europea.

ITALIA:

Piloni
Martin Castrogiovanni, Lorenzo Cittadini, Alberto De Marchi, Michele Rizzo
Tallonatori
Leonardo Ghiraldini, Davide Giazzon
Seconde Linee
Marco Bortolami, Marco Fuser, Quintin Geldenhuys, Antonio Pavanello
Flanker e N.8
Robert Barbieri, Mauro Bergamasco, Paul Edward Derbyshire, Joshua Furno, Sergio Parisse, Alessandro Zanni
Mediani Mischia
Edoardo Gori, Tobias Botes
Mediani D’apertura
Tommaso Allan, Luciano Orquera
Centri
Tommaso Benvenuti, Michele Campagnaro, Gonzalo Garcia, Alberto Sgarbi
Ali ed Estremi
Mirco Bergamasco, Angelo Esposito, Tommaso Iannone, Luke Mclean, Guglielmo Palazzani, Leonardo Sarto

Ricerca personalizzata