Selfie, il corto di Dove per riappropriarsi della bellezza

Dove debutta all’edizione 2014 del Sundance Film Festival con un cortometraggio che esplora il modo in cui i social media cambiano la percezione della bellezza.

[youtube]http://youtu.be/BFkm1Hg4dTI[/youtube]

Il corto di 7 minuti intitolato Selfie segue diverse teen-ager e le loro madri alle quali è stato chiesto di farsi degli autoritratti (selfie appunto) che mostrassero le loro insicurezze così come loro le vedevano. Non è la prima volta che Dove giochi attorno al concetto di percezione della bellezza e di noi stessi.

In un passato esperimento di Dove chiamato “beauty Sketches“, alle partecipanti veniva chiesto di descriversi ad un ritrattista che non poteva vederle. Alla fine del ritratto veniva fatta entrare la partecipante successiva, ma a differenza della prima le veniva chiesto di descrivere la ragazza che aveva incrociato entrando, e così via. Le donne che vi parteciparono impararono che quelli che loro percepivano come difetti erano proprio le caratteristiche che le altre persone definivano bellissime.

[youtube]http://youtu.be/XpaOjMXyJGk[/youtube]

La spina dorsale di Selfie è la ricerca condotta da Dove, che ha rivelato che il 63% delle donne crede che i social media influenzino il concetto di bellezza più della stampa, dei cinema e del mondo della musica. Il film, diretto dalla regista di documentari Cynthia Wade e prodotto da Sharon Leise, mira ad accrescere il potere delle donne nel ridefinire la tradizionale percezione della bellezza trovata nei patinati mensili di moda o al cinema.

“Le modalità attraverso cui le donne definiscono la bellezza al giorno d’oggi è drasticamente cambiata, e i social media hanno un grande ruolo in questo cambiamento” sostiene la regista. “Ora, noi abbiamo la possibilità di fotografare la bellezza che vediamo nei nostri amici e in noi stessi. Quando noi condividiamo queste diverse immagini nei nostri social network, ci riappropriamo della nostra personale e vera ridefinizione di bellezza.”

Nel complesso, il film incoraggia le donne a prendere i propri smartphone, scattare immagini di se stesse e influenzare la conversazione intorno alla bellezza naturale. Dove vuole che tutte le donne si lascino coinvolgere in Selfie.

Ricerca personalizzata