Serie A di basket: cadono le grandi, Roma torna in alto. Bene Avellino

La 12.a giornata della Serie A di basket sarà ricordata per il crollo delle prime della classe, che rilancia prepotentemente la Virtus Roma.

La compagine capitolina infatti batte 72-68 la Dinamo Sassari e la raggiunge in classifica a quota 16 punti. Ai sardi non bastano i 21 punti di Marques Green(con 4 assist), i 17 di Johnson e i 12 di Drake Diener, Roma risponde colpo su colpo e fa valere il fattore campo grazie a Goss(19 pt), Baron(13) e Jones (11).

Male, malissimo la Montepaschi Siena, surclassata fra le mura amiche dalla Juvecaserta, che vince 81-60. Green e Viggiano (26 e 15 punti) giocano praticamente da soli, Caserta manda in doppia cifra 5 giocatori e sbanca il PalaEstra.

Perde anche Brindisi contro Avellino, permettendo a Siena di mantenere il primo posto in solitaria. L’Enel cade con il punteggio di 85-83 e deve patire la seconda sconfitta consecutiva dopo quella contro Montegranaro di domenica scorsa. Decisivo il sottomano di Daniele Cavaliero all’ultimo secondo, che fa esplodere il Paladelmauro.

Milano torna a vincere dopo la disfatta di Cantù e lo fa in un altro derby, quello contro Cremona. L’Emporio Armani non ha problemi a matare la Vanoli con il punteggio di 81-66, grazie ad un Melli stratosferico, che realizza 19 punti e cattura 12 rimbalzi; bene anche Langford (17 pt) e Gentile (13), per Cremona top scorer Woodside, che mette a referto 16 punti.

Quarta sconfitta in campionato per la Pallacanestro Cantù, che inciampa a Venezia con il punteggio di 84-79. Ai canturini non bastano i 24 punti di Ragland e i 18 di Aradori, gli americani della Reyer, Taylor, Smith ed Easley (rispettivamente 21, 17 e 16 pt) conquistano una vittoria importante che rilancia la banda di Markovski.

Nelle altre gare del 12.o turno Varese-Bologna finisce 98-89, Montegranaro-Pistoia 87-93 e Pesaro-Reggio Emilia 66-99.

Foto: gazzetta.it

Ricerca personalizzata