Serie A 13.a giornata: Roma e Juve per l’allungo, Verona a tutto derby

Si riparte: dopo la pausa per le partite delle nazionali, torna in campo la Serie A, con il tredicesimo turno di campionato. Il turno delle grandi novità: l’Inter che riparte da Thohir e dalle sue forti ambizioni, la Sampdoria che ricomincia da Mihajlovic, mentre sulla panchina del Chievo ci sarà il ritorno di Corini.

Si comincia proprio con il derby di Verona, in programma alle 18 al Bentegodi. L’attesa è finita, finalmente Verona ritrova il suo derby (dopo ben 11 anni), e lo ritrova nella massima serie, con una squadra, l’Hellas, piacevole sorpresa di questo avvio di campionato, e con l’altra, il Chievo, ultima in classifica e con un nuovo allenatore (Corini) al timone, subentrato all’esonerato Sannino.

Alle 20.45 scenderanno in campo due delle tre squadre che in settimana saranno attese in Champions League, ovvero Napoli e Milan, impegnate rispettivamente contro Parma e Genoa. I partenopei vogliono rimettersi subito in carreggiata dopo il ko subito allo J-Stadium e per farlo Benitez, che riabbraccia Britos, si affiderà alla formazione tipo. Il Parma dal canto suo ritrova Paletta, che ha recuperato dall’infortunio, e dovrebbe tornare a guidare la linea difensiva. Impegno ostico anche per il Milan contro un rigenerato Genoa. Allegri, sempre in discussione, ritrova Bonera a puntello della difesa mentre davanti potrà nuovamente schierare dal primo minuto Balotelli.

Negli incontri pomeridiani di domenica 23, la Juventus farà visita al ‘Picchi’ di Livorno. La sosta restituisce a Conte Mirko Vucinic, elemento perfetto per proseguire gli esperimenti di 4-3-3. Vinto il braccio di ferro con la Fifa e il Cile per Vidal, il tecnico bianconero dovrà invece fare a meno di Barzagli (infortunato) e Bonucci (squalificato). La nota positiva per i toscani è il ritorno di Greco, Rinaudo e Coda, tutti e tre reduci da un turno di squalifica.
A Genova il campionato riparte con un piacevole ritorno, quello di Sinisa Mihajlovic di ritorno dalla sua avventura come ct della nazionale serba. Sostituisce Delio Rossi sulla panchina doriana, squadra in cui ha giocato prima i chiudere la carriera di giocatore alla Lazio. E farà il suo esordio proprio contro i biancocelesti, che dovranno rinunciare all’infortunato Klose. Petkovic si augura di avere nel rientrante Lulic il chiodo per fissare la propria traballante panchina.
Il Sassuolo, dopo l’ottimo risultato (1-1) all’Olimpico contro la capolista Roma, ospita l’Atalanta di Colantuono, che ritrova bomber Denis (assente nell’ultima gara per squalifica).
Il Torino, piegato nell’ultimo turno dalla doppietta di Conti, riceverà il Catania, reduce dalla vittoria ‘di rigore’ sull’Udinese. L’Udinese, in crisi di risultati e di gioco, cercherà di risollevarsi in un match tutt’altro che facile. I bianconeri di Guidolin ospitono la Fiorentina, che può sorridere per il ritorno di Gomez.

Bologna e Inter daranno vita al posticipo domenicale delle 20.45. Due squadre che cercano punti per obiettivi diametralmente opposti. I padroni di casa vogliono assolutamente allungare sulle squadre di coda e, scongiurare, il pericolo retrocessione; Palacio e compagni, invece, dopo la vittoria non molto brillante contro il Livorno vogliono continuare a vincere per mettere pressione sulle squadre di testa.

Il ‘Monday Night’ della tredicesima giornata di Serie A vede protagoniste la Roma e il Cagliari sotto i riflettori dello Stadio Olimpico di Roma. L’unico obiettivo della capolista resta la vittoria, anche se non sarà semplice contro il Cagliari di Daniele Conti, che quando vede i giallorossi si trasforma, e i sardi giocheranno per la loro terra martoriata dal nubifragio di lunedì scorso. Proprio per questo motivo la Roma, grazie ad un bel gesto di solidarietà, comunica, tramite il proprio profilo ufficiale di Twitter, che parte dell’incasso di Roma-Cagliari e una somma personale del presidente Pallotta saranno donate per aiutare gli alluvionati della Sardegna.

Ricerca personalizzata