Serie B, 15° turno: Empoli, Avellino e Palermo provano la fuga

La quindicesima giornata di serie B si rivela un crocevia per l’intero campionato. Sono previsti infatti scontri diretti sia al vertice che nelle zone basse della classifica.

Si parte stasera con l’anticipo delle 20 e 45: al “Silvio Piola” il Novara, fresco di cambio allenatore con Calori subentrato ad Aglietti, cerca la vittoria che manca da oltre due mesi contro il Pescara di Marino che cerca la terza vittoria consecutiva esterna dopo i blitz di Reggio Calabria e Cittadella.

Domani alle ore 15 scendono in campo quasi tutte le altre compagini, comprese due delle tre capoliste. L’Empoli, dopo la schiacciante vittoria contro il Lanciano, va a far visita allo Spezia per conquistare tre punti fondamentali nella lotta per la promozione. Non sarà facile visto che la squadra ligure tra le mura amiche si è dimostrata una squadra molto solida e pericolosa avendo perso una sola volta, ad inizio campionato contro il Carpi.
L’Avellino è di scena a Crotone nella partita tra le due sorprese della B, due squadre che giocano davvero bene e disposte a lottare su ogni pallone. Il Crotone è pronto a riscattarsi dopo la sconfitta con polemiche conseguita a Varese, mentre gli irpini cercheranno di mantenere il passo in vetta dopo un avvio di stagione davvero esaltante.

Dopo la sconfitta di Empoli, il Lanciano prova a riprendere la sua corsa ospitando il Varese, rinfrancato dall’importante vittoria di domenica scorsa contro il Crotone. Con una vittoria al “Biondi”, i lombardi si stabilizzerebbero in zona playoff portandosi a sole tre lunghezze dagli abruzzesi.
Il Cesena, quinta forza del campionato è ospite al “Rigamonti” di un Brescia che attraversa un periodo opaco avendo collezionato nelle ultime dieci partite, solo nove punti, con una sola vittoria, in casa contro il Cittadella.

A Terni, i padroni di casa e il Modena si sfidano per cercare di rilanciarsi in zona playoff, dopo le sconfitte rimediate la settimana scorsa. La squadra emiliana, dopo il ko nel derby, cerca la prima vittoria esterna stagionale ma espugnare il “Liberati” sarà compito arduo per i canarini che in trasferta quest’anno hanno raccolto solo tre punti.
A Carpi, i biancorossi reduci dalla clamorosa vittoria esterna di Modena, affrontano il Siena. Le due squadre si affrontano consapevoli di avere gli stessi punti in classifica. I toscani hanno intenzione di allungare la striscia di risultati utili consecutivi che dura da quattro giornate.

Sfide salvezza molto importanti sono sicuramente Cittadella-Reggina, Bari-Padova e Juve Stabia-Trapani. Al “Tombolato” compito arduo per i calabresi che nelle ultime cinque trasferte sono usciti sempre sconfitti. La squadra di Foscarini vuole allontanarsi dalla zona retrocessione e con un’eventuale vittoria che manca da un mese, riuscirebbe a raggiungere l’obiettivo.
Al “San Nicola”, sfida molto delicata tra Bari e Padova. I “galletti” devono riscattare la brutta prova di Latina e si affidano al fattore campo, che ha consentito ai ragazzi di Alberti di conquistare undici punti sui tredici totali. Il Padova, penultimo e senza punti all’attivo fuori casa ha bisogno dei gol di Tommaso Rocchi per risollevarsi da una situazione davvero preoccupante.
La Juve Stabia ospita il Trapani. Sebbene siamo ancora a novembre, per le “vespe”, questa potrebbe già essere un’ultima spiaggia, un risultato negativo lascerebbe ancora la squadra di Braglia a sette punti, lontanissima dalla zona salvezza. La squadra siciliana, dal canto suo, è più tranquilla dopo la vittoria fondamentale di domenica scorsa ma medita il colpaccio in terra campana per allontanarsi dalla zona calda.

Questo turno di Serie B si completa domenica alle 12,30 con le due squadre più in forma del campionato. Al “Renzo Barbera” il Palermo, in grande spolvero dopo il cambio di allenatore, affronta il Latina che non perde ormai da dodici turni. I rosanero potrebbero affrontare la partita con la convinzione che, se dovessero vincere, potrebbero essere soli intesta alla classifica. Ma ci vuole molta attenzione, perchè il Latina, non vuole smettere di stupire.

Ricerca personalizzata