Serie B, 17° turno: Palermo occasione sprecata, l’Empoli resta in vetta

Dopo l’anticipo di ieri che ha celebrato il primo colpo esterno del Padova firmato da Pasquato sul campo di un Cesena sempre più in crisi di risultati, il campionato di serie B registra un niente di fatto in vetta con due pareggi tra Lanciano-Palermo e Crotone-Empoli.

Ancora una volta, dopo la doppietta di sabato scorso, è Belotti l’uomo in più dei rosanero. Infatti ancora lui all’inizio del secondo tempo ha realizzato il gol dello 0-1 ma a tempo scaduto Turchi ha regalato ai suoi un pareggio ormai insperato. Anche l’Empoli ha assaporato il gusto della vittoria esterna ma al gol di Maccarone dopo un quarto d’ora, ha replicato Crisetig alla fine della prima frazione realizzando un calcio di rigore.

Potrebbe approfittarne l’Avellino che se dovesse vincere a La Spezia nel posticipo di lunedì arriverebbe ad agganciare la squadra siciliana in seconda posizione.

Il Latina interrompe la striscia consecutiva di risultati utili a Terni, dove la squadra di casa si impone per 1-0 grazie ad un gol di Masi e si tira fuori dalla zona caldissima della classifica. I laziali conservano comunque la sesta posizione in classifica. Alle sue spalle c’è il Pescara che conferma il suo magico momento espugnando l’ostico campo del Siena con un roboante 1-3. Ragusa e Politano segnano in apertura, Giacomazzi accorcia le distanze per i toscani ma ad inizio ripresa Maniero cala il tris siglando il suo nono gol in campionato, così il Siena interrompe la serie positiva di risultati che durava da oltre due mesi.

Cade il Varese sul campo del Carpi. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per la squadra lombarda che era stata eliminata in settimana dalla Coppa Italia. Tre punti fondamentali per la salvezza per gli emiliani che hanno trovato con Sgrigna nelle battute iniziali il gol che poi si è rivelato decisivo.
Il Trapani sfiora la quarta vittoria consecutiva. A Cittadella la squadra siciliana va due volte in vantaggio con le reti di Rizzato e Mancosu ma Di Roberto ha riportato entrambe le volte il match sul binario della parità. La situazione però rimane comunque preoccupante per la squadra di Foscarini.

Il Novara si risolleva sfruttando il turno interno. Il solito Rubino stende il Modena che ormai non vince più da inizio novembre e che fuori casa ha racimolato solo quattro punti. Vittoria vitale anche per il Brescia che batte la Reggina al “Rigamonti” per 2-1. Dopo le reti di Caracciolo e Sbaffo, è Grossi ad un quarto d’ora dalla fine a regalare i tre punti pesanti alla squadra lombarda, la squadra calabrese ha il peggior rendimento esterno si tutto il campionato.

La Juve Stabia non riesce a cogliere la prima vittoria interna stagionale contro il Bari. Passata in vantaggio dopo due minuti con Baraye, la squadra campana è stata agguantata dal primo centro stagionale di Marotta a poco meno di venti minuti dalla fine.

I risultati:

Cesena-Padova 0-1
Brescia-Reggina 2-1
Carpi-Varese 1-0
Cittadella-Trapani 2-2
Crotone-Empoli 1-1
Juve Stabia-Bari 1-1
Lanciano-Novara 1-1
Novara-Modena 1-0
Siena-Pescara 1-3
Ternana-Latina 1-0

Spezia-Avellino lunedì h.20,30

Ricerca personalizzata