Serie B, 19° turno: Empoli in testa. Palermo, polemiche infinite

Dopo le importanti affermazioni di ieri sera del Trapani, vittorioso a Terni e del Pescara ai danni del Padova, infuriato col direttore di gara per un rigore apparso netto non concesso in pieno recupero, l’Empoli ritrova la vittoria e la vetta della classifica. Gli uomini di Sarri espugnano il “Silvio Piola” di Novara grazie ad un gol del solito Maccarone e per effetto della contemporanea sconfitta del Palermo sul campo del Carpi si godono il Natale in vetta.

Brutta sconfitta quella dei siciliani che incassano il gol decisivo su rigore trasformato da Memushay che fa impazzire il pubblico emiliano. Tantissime polemiche da parte dei siciliani per il rigore e l’espulsione.

Mezzo passo falso del Crotone che sul proprio campo pareggia contro la Juve Stabia. Campani in vantaggio con Di Carmine ma i calabresi arrivano al pareggio dopo una autorete di Contini.
Continua il momento difficile del Latina che incappa nel terzo ko consecutivo sul campo del Siena. I toscani si impongono per 1-0 e scavalcano in classifica proprio la squadra di Breda. Decisiva la rete di Rosseti.

Vittoria importante anche per il Cesena che ritrova la vittoria sconfiggendo sul proprio campo la Reggina. I romagnoli portano a casa l’intera posta in palio vincendo per 3-1 inguaiando ancor di più i calabresi, sempre più lontani dalla zona salvezza.

Il Brescia, trascinato dal bomber Caracciolo autore di una tripletta, batte il Varese e aggancia in classifica proprio la squadra biancorossa a quota 26 punti. Al “Rigamonti” finisce 4-2, da segnalare la doppietta del solito Pavoletti.

Ottimo esordio per Devis Mangia sulla panchina dello Spezia. La squadra ligure infatti batte il Lanciano per 2-0 e acuisce ancor di più la crisi degli abruzzesi che nelle ultime quattro partite hanno raccolto un solo punto.
Per quanto riguarda le zone basse della classifica, pareggio per 1-1 tra Cittadella e Bari con i veneti che all’ultimo respiro pareggiano con Perez la rete dei pugliesi siglata in precedenza da Calderoni.

Chiuderà il turno domani alle 12,30 il match tra Avellino e Modena con gli irpini che hanno la possibilità di agganciare il terzo posto in classifica

Ricerca personalizzata