Serie B, 23° turno: volano Trapani e Cesena, brusco stop per il Pescara

Dopo il pareggio del “Partenio” dove l’Avellino ha agguantato il pari allo scadere contro il Latina, giornata ricca di gol nel campionato cadetto.

Il Cesena sale al quarto posto dopo l’affermazione interna contro il Crotone. Basta un gol di Rodriguez ai bianconeri che così inanellano il sesto risultato consecutivo utile e insidiano l’Avellino, ormai distante una sola lunghezza. Il Crotone non sa più vincere: l’ultimo successo risale al 14 dicembre scorso a Latina.

Splendida affermazione del Trapani che sbanca l’Adriatico di Pescara con un gol di Gambino e volano a quota 36 punti in classifica. Per la matricola terribile è il decimo risultato utile di fila, gli abruzzesi che hanno giocato gran parte del match in dieci uomini per l’espulsione di Rizzo, scivolano così al settimo posto.

Cade il Lanciano a Reggio Calabria. La squadra calabrese si impone col minimo sforzo e mette in cassaforte la seconda vittoria consecutiva dopo quella di sabato scorso a Bari. Barillà fa esplodere il “Granillo” e rende possibile una salvezza che poche settimane fa sembrava davvero irraggiungibile.
Male lo Spezia che davanti al proprio pubblico non va oltre l’1-1 contro una volenterosa Juve Stabia. I campani sono addirittura passati in vantaggio con l’ex leccese Falco ma ad inizio ripresa Ferrari ha ristabilito la parità. Non servono ai liguri gli innesti nella ripresa dei neoacquisti Giannetti e Bellomo.

Vittoria in rimonta del Brescia che si porta così a ridosso della zona playoff. Al “Rigamonti”, il Bari viene battuto per 2-1. I pugliesi sono andati in vantaggio con la rete di Sciaudone ma nella ripresa hanno subito il ritorno delle “rondinelle” che sono andati a segno per due volte su calcio di rigore. Il primo penalty è stato realizzato dall’ex Sodinha mentre quello decisivo è stato trasformato dal neoentrato Saba. Brutta situazione per i “galletti” in piena zona playout.

Grandissima dimostrazione di forza del Carpi che espugna l’Euganeo di Padova con un roboante 1-4. Dopo un primo tempo equilibrato che si conclude sull’1-1 per effetto dei rigori realizzati da Sgrigna per gli emiliani e Musacci per i veneti, nella ripresa la squadra ospite si scatena. Pasciuti, Lollo e Ardemagni sono gli artefici del blitz della neopromossa. Per il Padova è la terza sconfitta consecutiva.
Successo importante per il Siena che davanti al proprio pubblico conquista i tre punti battendo il Novara. Fondamentale la rete di Rosina, per i toscani si tratta del settimo risultato utile di fila.

Grande vittoria interna del Modena che batte nettamente il Varese e ritorna a gioire dopo l’ultimo successo ottenuto ad inizio novembre. Zoboli porta in vantaggio i “canarini”, Rizzo e Babacar aumentano il divario che viene solo temporaneamente ridotto dal gol lombardo firmato da Rea. Tre minuti dopo Molina fissa il risultato sul 4-1.
Tre punti utili per la salvezza vengono colti anche dalla Ternana che al “Liberati” sconfigge un Cittadella sempre più in crisi. Gli umbri siglano due volte con Litteri e Antenucci, a nulla serve nella ripresa il gol del neo entrato Perez. Per i veneti è il terzo ko di fila.

Il turno di serie B verrà chiuso lunedì sera dal big match tra Empoli e Palermo. I siciliani sono in vetta ma un’eventuale vittoria dei toscani farebbe balzare Tavano e compagni in vetta. Chi la spuntera? Al campo l’ardua sentenza!

Ricerca personalizzata