Serie B 8.a giornata: Applausi per il Lanciano, l’Empoli non molla

Tutti in piedi ad applaudire questo grande Lanciano. La squadra di Baroni infatti annichilisce una grande di questa serie B come il Novara , confermandosi regina assoluta di questa prima parte di stagione. In terra lombarda apre Troest dopo soli undici minuti seguito da Minotti al 29’ per chiudere il primo tempo sul 2-0. La capolista si conferma tale sul campo con un gioco convincente ma anche tanto equilibrio. Arriva così la rete di Turchi a tempo ormai scaduto.

Vittoria meritata che però non permette l’allungo sull’Empoli, quantomai favorita alla promozione quest’anno. I toscani infatti riescono ad avere la meglio sul Modena mantenendo il passo della prima della classe. Tutto merito di Ciccio Tavano che al 45’ sblocca il risultato, seguito poi al 21’ da Pucciarelli. Sul 2-0 gli emiliani provano a rientrare in partita e lo fanno con il rigore di Mazzarani poco prima della mezz’ora. Se per Tavano e compagni essere al secondo posto era tra gli obiettivi di inizio stagione le squadre che seguono l’Empoli in graduatoria stanno andando oltre le loro aspettative. È il caso della neopromossa Avellino in casa sempre schiacciasassi e vittoriosa 1-0 contro ilBari . I campani sono tra le sorprese di questa stagione e si godono un terzo posto in classifica che infonde più serenità in vista della lotta salvezza (e chissà che magari gli obiettivi non cambino col tempo).

Se l’Avellino non si aspettava una posizione del genere stesso discorso va fatto per Brescia e Palermo che si annullano al Rigamonti 1-1 lasciando tutti scontenti di una posizione assolutamente al di sotto delle aspettative. Entrambe sono già con un nuovo tecnico e stanno cercando di ritrovare la serenità ma questo pari non ha aiutato nessuno. Vittoria importante del Cittadella in casa del Carpi (Alborno al 28’) mentre in un remake della sfida promozione di C2 di qualche tempo fa Trapani e Latina non si fanno male e portano entrambe un punto a casa (apre l’ex Mancosu, pareggia Johnatas dopo pochi minuti).

Stesso risultato, che fa comodo ad entrambe, per Ternana e Juve Stabia (Ferronetti e Sowe i marcatori) mentre in casa Pescara continua il suo momento difficile. All’Adriatico infatti alla rete di Cutolo per i padroni di casa risponde Bovo nella rirpesa. I biancazzurri conquistano un punto ma restano in una posizione per niente soddisfacente mentre lo Spezia fa qualche passettino in avanti. Una giornata ricca di pareggi perché anche a Cesena i padroni di casa ed il Siena non si fanno male. Si decide tutto nella ripresa con il momentaneo vantaggio di Pulzetti al quarto d’ora seguito da un rigore di Succi nel primo minuto di recupero.

In attesa del posticipo Crotone-Reggina grande spettacolo all’Euganeo tra Padova e Varese. Vincono i padroni di casa 3-2, con grande spettacolo in campo. Stavolta Pavoletti non riesce a consegnare la vittoria ai biancorossi anche se è lui ad aprire le marcature al 26’, seguito poi dal pari di Melchiorri. L’ex giocatore del Sassuolo va troppo forte rispetto agli altri e così, a pochi minuti dalla fine del primo tempo, riporta i suoi in vantaggio. Il Padova, con Mutti al suo esordio in panchina, non ci sta e reagisce prima con Pasquato e poi con Ciano che realizza un calcio di rigore al 20’. Gol dal dischetto decisivo ai fini del risultato finale ridando il sorriso ad una squadra in grandissima crisi come il Padova.

Ricerca personalizzata