Serie A di Volley, quarta giornata: Macerata in fuga

Altra giornata interessante quella della Serie A di volley maschile. Oggi al PalaTrento i campioni d’Italia sono stati battuti da Macerata nel big match del quarto turno, che si è chiuso col risultato di 3-1 per gli ospiti. La svolta è arrivata nel terzo set, sul punteggio di 1-1, i marchigiani sono riusciti a conquistare il set ai vantaggi, dando una mazzata psicologica ai ragazzi di Trento. Grazie a questo successo, la squadra allenata da Alberto Giuliani allunga il suo vantaggio sulle inseguitrici e procede a punteggio pieno. Il risultato: Trento-Macerata 1-3

Piacenza rispetta il pronostico e grazie alla vittoria conseguita ai danni di Ravenna compie un balzo al secondo posto, a quattro lunghezze dalla capolista. Gli emiliani hanno avuto ben poche difficoltà ad avere ragione dei romagnoli, difatti il match si è concluso con un secco 3-0

Bene anche Vibo Valentia, che davanti al pubblico di casa si è imposta sul Latina. La squadra laziale è alla terza sconfitta consecutiva ed in questa Serie A di Volley 2013 non ha ancora conquistato un set. La squadra calabrese riscatta in vece le due sconfitte consecutive e si rilancia in classifica assestandosi a quota sei punti. Ben poca storia nella città calabrese, i ragazzi di mister Blengini hanno portato a casa la partita in tre soli set. Il risultato: Vibo Valentia-Latina 3-0

Sfrutta il fattore campo anche Molfetta, che batte nettamente a sorpresa Cuneo. Il pronostico era a favore dei ragazzi piemontesi, ma la squadra pugliese, guidata da Juan Manuel Cichello ha sfoderato un’ottima prestazione aggiudicandosi la partita e riscattando la sconfitta della settimana scorsa a Trento. Con questi punti, Molfetta raggiunge quota sei in graduatoria. Terzo stop su quattro turni per Cuneo, fermo a quattro punti.

La partita più palpitante però, è stata sicuramente la sfida tra Città di Castello e Modena. Hanno avuto la meglio i padroni di casa, dopo una battaglia di oltre due ore e mezza e dopo una clamorosa rimonta. Sotto 0-2, i ragazzi di Andrea Radici hanno ribaltato la situazione vincendo nel quinto e decisivo set per 15-8. Il risultato: Città di Castello-Modena 3-2 (23-25, 20-25, 26-24, 25-22, 15-8)

Nell’anticipo del venerdì, colpo esterno di Perugia che ha espugnato il campo di Verona dopo un match molto combattuto conclusosi al tie-break. La squadra di mister Giani è adesso a quota sette in classifica, mentre il team umbro riscatta la sconfitta di Macerata e sale a quota sei. Il risultato: Verona-Perugia 2-3 (25-23, 23-25, 16-25, 25-19, 10-15)

Ricerca personalizzata