Serie A: Milan, vittoria con polemica. L’Inter non trova la terza di fila

Sono appena terminate le partite della domenica pomeriggio della 25a. giornata di Serie A. Alla vittoria di ieri sera della Roma nell’anticipo del Dall’Ara, concretizzatasi grazie alla rete di Nainggolan, si sono aggiunte quelle del Verona e del Milan fuori casa e del Chievo al Bentegodi. Pareggi in Inter-Cagliari e in Udinese-Atalanta.

L’anticipo di mezzogiorno tra Livorno ed Hellas Verona và agli ospiti che passano in vantaggio, alla mezz’ora, grazie ad un tiro di Jankovic. Il finale di primo tempo è disastroso per gli amaranto che subiscono altri 2 gol in un solo giro di lancette, per merito delle prodezze di Romulo e del solito intramontabile Luca Toni. I padroni di casa iniziano bene il secondo tempo e nonostante qualche pericoloso contropiede degli scaligeri riescono a trovare, al 72°, il gol con Paulinho. Anche in questo caso passa solo un minuto e i livornesi trovano il bis grazie a Greco che approfitta di uno svarione difensivo degli ospiti ed infila Rafael. Nonostante l’uno-due alimenti le speranze degli uomini di Di Carlo il risultato non cambia: 3 a 2 per il Verona che torna alla vittoria dopo 2 partite. Per il Livorno si tratta dell’ennesima occasione sprecata.

A Genova il Milan prosegue sulla scia della buona prestazione di mercoledì sera in Champions. Rossoneri che passano in vantaggio dopo 12 minuti grazie a Taarabt che approfitta di una respinta corta di Da Costa su un suo precedente colpo di testa, seconda rete stagionale per il marocchino. Al 14° un altro neo acquisto trova il raddoppio, si tratta di Rami che, tra le proteste dei giocatori della Samp per un presunto fallo sul portiere blucerchiato, insacca a porta spalancata. 2 a 0 finale per gli ospiti che proseguono la risalita in classifica, ma incoraggiante é anche la prestazione della Sampdoria che può recriminare per qualche svista di troppo.

A Verona va in scena lo scontro salvezza tra Chievo e Catania che assume ancora più valore a causa delle sconfitte di Bologna e Livorno. Nonostante una buona partenza dei siciliani sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie ad un rigore, assegnato al minuto 37 per un fallo di mano di Alvarez, trasformato da Theareu. Nonostante il Catania resti vivo, i clivensi trovano il raddoppio nel secondo tempo con un colpo di testa di Rigoni. Finisce sul 2 a 0 un match che per il Chievo vale praticamente 6 punti.

Deludente l’inizio dell’Inter che, contro il Cagliari sotto gli occhi di Thohir, passa in svantaggio dopo 40 minuti per gli sviluppi di un calcio di rigore realizzato da Pinilla, causato da un fallo di mano di Juan Jesus. Nel secondo tempo entra Icardi , e la musica cambia. Dopo 7 minuti il centravanti argentino serve l’assist che permette a Rolando di pareggiare i conti. Grande forcing finale dei nerazzurri che però non riescono a trovare il gol del vantaggio, andandoci vicini con un ritrovato Guarìn e con lo stesso Icardi. I sardi tornano a far punti dopo 2 partite a secco.

A Udine l’Atalanta chiude il primo tempo in vantaggio grazie al gol di Brivio. Nella ripresa Di Natale trova al 72° il gol del pari con un calcio di rigore contestato dai bergamaschi. Un punto che accontenta entrambe.

Adesso spazio al derby delle 18.30 tra Juventus e Torino.

Risultati 25a. giornata Serie A:

Bologna-Roma 0-1
Livorno-Verona 2-3
Sampdoria-Milan 0-2
Chievo-Catania 2-0
Inter-Cagliari 1-1
Udinese-Atalanta 1-1

Juventus-Torino 18.30
Lazio-Sassuolo 20.45

24/02/2014
Parma-Fiorentina 19.00
Napoli-Genoa 21.00

Ricerca personalizzata