Si allarga il cast di “Trouble With The Curve”: Dopo John Goodman e Justin Timberlake arriva Scott Eastwood

    Si allarga sempre di più il cast di  “Trouble With The Curve“, il film che segnerà il ritorno sulle scene, dopo l’annunciato ritiro, dell’attore e regista Clint Eastwood.

    Dopo aver detto e ripetuto che “Gran Torino” sarebbe stata la sua ultima interpretazione, il mitico Clint a settantuno anni tornerà a recitare nel nuovo film diretto da Robert Lorenz, suo amico e allievo e da tempo socio di produzione all’interno della sua Malpaso Productions.

    Eastwood reciterà nei panni di un osservatore di giovani talenti del baseball che sta iniziando lentamente a perdere la vista. Così, insieme a sua figlia, parte per un viaggio alla volta di Atlanta, dove potrà tener d’occhio quella che potrebbe essere la sua ultima e più importante scoperta sportiva. La figlia di lui sarà interpretata da Amy Adams (“Man Of Steel”), mentre sono confermati nel cast anche John Goodman, nei panni di un vecchio amico del protagonista di nome Pete, e Matthew Lillard, che porterà sullo schermo un altro talent scout, probabilmente avversario

    Ancora, in “Trouble with the curve” ci sarà spazio per Justin Timberlake (“In Time”), ingaggiato per impersonare Johnny Flanagan, ex-pitcher ora talent scout per i New York Yankees e possibile interesse amoroso del personaggio della Adams.

    Il talento scoperto dal protagonista sarà invece quello di Billy Clark, giovane giocatore della minor league che sembra aver perso smalto ma in cui il personaggio di Eastwood trova ancora grandi potenzialità. Il personaggio, centrale in fatto di trama, verrà impersonato da Scott Eastwood, figlio del vecchio Clint.

    Sceneggiato da Randy Brown, il film raggiungerà le sale il prossimo 28 settembre 2012.

    Ricerca personalizzata