SLA: esito positivo dei primi test con cellule staminali

Aumentano le speranze per i malati di SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica – i primi test eseguiti sui pazienti affetti dalla malattia che si sono sottoposti al trattamento medico scientifico, hanno dato esito positivo.

Si tratta di una sperimentazione che per la prima volta al mondo ha permesso il trapianto di cellule staminali cerebrali umane; il trapianto è avvenuto nel mese di giugno 2012; nel mese di marzo di quest’anno 2013 è terminata la prima fase della sperimentazione affermano gli esperti sul campo: non sono state riscontrate anomalie e o effetti incompatibili con il trapianto – queste le parole espresse dai ricercatori che si occupano della sperimentazione – “test positivi senza effetti avversi“.

La ricerca che ha visto l’uso del cellule staminali e il loro trapianto nei malati di SLA è stata autorizzata dall’Istituto Superiore della Sanità, vede inoltre anche l’impiego dell’Associazione Neurothon. Il professore Angelo Vescovi che coordina la sperimentazione, ha dichiarato lui stesso gli esiti dei test; ha inoltre affermato che tutto lo staff si ritiene orgoglioso del lavoro svolto e soprattutto dei risultati ottenuti.

 

Ricerca personalizzata