Sochi: Zoeggeler leggenda mondiale, slittino di bronzo, titolo al tedesco Loch

Arminator non sbaglia un colpo. E’ sua la seconda medaglia per l’Italia nella spedizione russa.
Anche a Sochi 2014, Armin Zoeggeler, a 40 anni, mette l’ennesimo sigillo ad una carriera straordinaria. Zoeggeler entra così nella Top Three degli italiani più medagliati di sempre alle Olimpiadi: a 10 troviamo Stefania Belmondo, a 7 Emanuela Di Centa e poi proprio Zoeggeler, lo slittinista dal cuore di ghiaccio.
Il biolimpionico altoatesino è sul podio con il tedesco Felix Loch ed il russo Albert Demcenko. Dopo la vittoria del titolo europeo pochi giorni fa in Lettonia a Sigult, è arrivato un altro risultato da ricordare per questa leggenda dello sport italiano.

Bravo anche l’erede di Zoeggeler, il giovane Dominik Fischnaller che da ottavo è salito fino al sesto posto conclusivo. Sulla pista di Sochi, sono state toccate punte di velocità da 140 km/h che hanno reso la gara spettacolare ed avvincente fino all’ultima discesa.
Il tedesco Loch, a 24 anni, ha già un palmares invidiabile: 8 ori mondiali, 2 europei e 4 mondiali juniores a cui si aggiunge il trionfo olimpico odierno.

Dopo le prime due giornate di gare, in testa al medagliere c’è la Norvegia con 2 ori, 1 argento e 3 bronzi, seguita da Olanda e Stati Uniti. Nona l’Italia con 1 argento e 1 bronzo.

Ricerca personalizzata