Sonno: non solo benessere, ma anche una malattia

    Chi non aspetta con ansia l’arrivo della sera per mettersi a letto e abbandonarsi alle braccia di Morfeo? Eppure non sempre il sonno si rivela un momento di piacevole stacco dai problemi o di riposo. Sono infatti sempre più frequenti e comuni i disturbi del sonno che rendono molto fastidioso e poco rilassante questo momento come ad esempio l’insonnia, il russare o il nottambulismo. Ma, ancor peggio, esistono delle vere e proprie malattie – a volte mortali – che rendono la vita un incubo. E gli esperti di “Health24” ne hanno redatto una lista, citandone alcuni tra i più bizzarri ma anche temuti. Qui vogliamo porre l’ attenzione su uno in particolare: la cataplessia o sindrome di Gelineau.
    E’ un disturbo che causa la perdita del tono muscolare e di solito è provocato da forti emozioni come il pianto o il riso e dal loro ricordo oppure avviene casualmente nel corso della giornata; è improvviso e può durare da pochi secondi fino a circa trenta minuti durante i quali il paziente rimane del tutto cosciente di ciò che sta accadendo.
    Non si conoscono le vere cause che provocano la cataplessia ma si pensa che sia provocata da una disfunzione delle attività di sonno-veglia: quando infatti è in corso un attacco di cataplessia, il corpo è come se stesse dormendo mentre la mente è in stato di veglia.
    Due i casi di cui si è più parlato. Il primo è quello di una bambina londinese di 8 anni che si addormenta improvvisamente per ben 30 volte al giorno. L’altro, il più clamoroso, documentato anche da discovery channel, è quello di una signora australiana che per tre volte si è svegliata all’obitorio perché la crisi le aveva causato una diminuzione di pressione arteriosa e rallentamento del cuore da sembrare apparentemente morta.

    Al momento non ci sono cure ma speriamo in una veloce risoluzione di questa grave malattia.

    Ricerca personalizzata