Sorteggi mondiali 2014, ecco i gironi. Italia, c’è l’Inghilterra

“Non ci sono mai state così tante “stelle” nella stessa competizione: Brasile 2014 sarà il mondiale più spettacolare di sempre.” Parola di Fabio Caressa, che è intervenuto su Sky Sport 1 prima dei sorteggi.
E probabilmente sarà proprio così: a darsi battaglia in campo ci saranno il Brasile di Neymar, il Portogallo di Ronaldo, l’Argentina di Leo Messi, la Spagna di Xavi e Iniesta e l’Italia di Rossi e Balotelli, solo per citare alcuni dei protagonisti principali; bisognerà, comunque, stare attenti alle “outsider” come il Cile e la Colombia o, magari, a una delle africane.

Le migliori 32 squadre del mondo si affronteranno in Brasile a partire dal 12 giugno, fino ad arrivare alla finale del 13 Luglio 2014, nello storico stadio Maracanà.
Solo le prime due classificate si qualificheranno agli ottavi. A estrarre i nomi delle varie squadre 8 ex campioni del mondo del calcio (anche Cannavaro, Cafù e Zidane)

Sorteggi mondiali 2014, ecco i gironi:

GIRONE A: Brasile, Camerun, Messico, Croazia.
GIRONE B: Spagna, Cile, Australia, Olanda.
GIRONE C: Colombia, Costa d’Avorio, Giappone, Grecia.
GIRONE D: Uruguay, Italia, Costa Rica, Inghilterra.
GIRONE E: Svizzera, Ecuador, Honduras, Francia.
GIRONE F: Argentina, Nigeria, Iran, Bosnia Erzegovina.
GIRONE G: Germania, Ghana, USA, Portogallo.
GIRONE H: Belgio, Algeria, Corea, Russia.

Dopo un, più che dovuto, minuto di silenzio per la morte di Nelson Mandela, sono partite le celebrazioni e, infine, il vero e proprio sorteggio. Presenti ai sorteggi tutti gli allenatori delle 32 squadre partecipanti, oltre a molti dirigenti e a personalità importanti, come Pelè: il giocatore più forte di sempre sarà il simbolo della competizione che si giocherà nel suo paese, a oltre 60 anni dall’ultima edizione giocata nel paese sudamericano.

Tutte le sensazioni, i sogni e le emozioni saranno rinchiuse nel Brazuca, il pallone ufficiale dei mondiali 2014. Il paese con la migliore storia calcistica del mondo, il Brasile, è pronto ad ospitare il più grande evento di sempre: non manca nulla, il “mondiale dei mondiali” è iniziato.

Ricerca personalizzata