Luciano Spalletti, sta per lasciare la Roma. Un annuncio giunto attraverso il sito del club dove oltre alla conclusione del rapporto di lavoro è stato dichiarato che la società sta già cercando un nuovo tecnico.

Le sue parole di commiato sono state: “Lascio una Roma forte, che ha fatto quasi tutto bene, nel lavoro collettivo. Non sempre tutti hanno remato dalla stessa parte. Ho sempre lavorato con coerenza: a volte ho usato parole forti, ma perché in quel momento serviva così”.

L’ormai ex tecnico della squadra giallorossa ha poi proseguito parlando di Totti e della tensione di cui si parla da qualche tempo: “I fischi che ho preso domenica io non li merito. Li avevo sentiti già prima, perché non nascono da me ma da chi ha voluto creare una divisione tra me e Totti che non esiste. Ora Totti non c’è più e questa divisione deve essere superata. Io e Francesco continueremo a rispettarci, a stimarci reciprocamente. Certe cose sono dispiaciute anche a me. Ma io vado dritto per la mia strada”.

Spalletti ha poi continuato dicendo che ora che Totti capirà che il dopo è altrettanto bello, diventeranno sicuramente più amici di prima. Il tecnico ha continuato poi facendo notare che non è sua la colpa dell’addio del giocatore bensì della sua età che lo ha obbligato a ritirarsi. Ha inoltre aggiunto che anzi, molto probabilmente, la sua presenza è servita a farlo restare un anno in pù e questo perché ha sempre tenuto a lui come giocatore cercando di fare sempre il suo meglio.

Parole importanti cui probabilmente seguirà una replica dallo stesso Totti. In ogni caso Spalletti, lascia la Roma con la coscienza a posto data dalla consapevolezza di aver reso più forte la squadra e di aver agito sempre nel suo interesse.

Fonti: Immagine presa da ansa.it