Speciale Halloween: la notte delle streghe nella letteratura

Halloween è il giorno in cui ci si ricorda che viviamo in un piccolo angolo di luce circondati dall’oscurità di ciò che non conosciamo. Un piccolo giro al di fuori della percezione abituata a vedere solo un certo percorso, una piccola occhiata verso quell’oscurità

Con queste parole il “re” della letteratura dell’orrore contemporanea Stephen King ha descritto lo spirito della festa più spaventosa d’America, celebrata per la sua tradizione e per le suggestioni ad essa legata da diversi scrittori di tutto il mondo.
In occasione dell’avvicinarsi di Halloween, che da qualche anno viene festeggiata anche in Italia, vi proponiamo, invece della solita rassegna di libri dell’orrore, un piccolo excursus letterario per tutti i gusti tra i testi che hanno dedicato spazio a questa festività nelle loro opere dalla saggistica alla narrativa non solo horror, ma anche noir e fantasy.

HALLOWEEN NEI GIORNI CHE I MORTI RITORNANO
Eraldo Baldini Giuseppe Bellosi
Einaudi 2006

Halloween nei giorni che i morti ritornano

Di “guide” alla festività di Halloween ce ne sono diverse, ma quella di Baldini e Bellosi si differenzia dalle altre per il rigore antropologico dei due autori che oltre ad essere scrittori, di narrativa il primo e di poesia il secondo, sono anche esperti di etnologia. Questo saggio ha inoltre la peculiarità di portare alla luce il legame con l’Italia della notte delle streghe che, lungi dall’essere solo una moda made in Usa, affonda le sue radici nelle tradizioni più arcaiche del nostro Paese. Halloween nei giorni che i morti ritornano è un libro per scoprire tutto ciò che c’è da sapere su Halloween, da leggersi come un romanzo o come un viaggio attraverso i miti e le leggende di un’Italia antica e misteriosa.

RACCONTI DI HALLOWEEN. PER NON DORMIRE QUESTA NOTTE AA.VV.
a cura di Fabiano Massimi, introduzione d Marcello Fois
Einaudi, 2006

racconti-di-hallowen

Il sottotitolo della raccolta curata da Fabiano Massimi parla chiaro: “Per non dormire questa notte” in cui streghe e fantasmi fanno capolino e gli incubi più reconditi tornano a galla non c’è niente di meglio che farsi accompagnare dagli scrittori che hanno dato vita e forma a quegli incubi dei propri libri. Nelle quattro sezioni di questa miscellanea troviamo accostati autori di diverse epoche e nazionalità, firme conosciute del genere dell’occulto, del mistero e della fantascienza, ma anche frequentatori occasionali. Nell’antologia non potevano mancare i grandi classici del brivido come Edgar Allan Poe con Il crollo della casa Usher e Howard Phillips Lovecraft, presente con il racconto Il colore venuto dallo spazio. Troviamo anche i grandi classici della letteratura europea come Dickens e Guy de Maupassant che pur non essendo famosi per temi attinenti ad Halloween hanno indagato i lati più oscuri della mente umana l’uno con i fantasmi de Il segnalatore, l’altro con gli incubi de L’Horla. Segnaliamo, infine, i due autori italiani antologizzati: il surrealista Dino Buzzati, con Eppure battono alla porta, tratto da I sette messaggeri e il contemporaneo Stefano Benni con Orelon, contenuto in Il bar sotto il mare.

L’ALBERO DI HALLOWEEN
Ray Bradbury, Mondadori 2005

l-albero-di-hlloween

Era una piccola città, con un piccolo fiume e un piccolo lago, in una piccola regione dell’America del Nord. (…)
Ed era il pomeriggio della vigilia di Halloween.
E tutte le case erano serrate contro il vento freddo.
E un pallido sole illuminava la città.
Ma improvvisamente il giorno svanì.
La notte usci dagli alberi e allargò il suo manto.
Dietro le porte delle case si udivano grida soffocate, uno scalpiccio leggero di passi e s’intravedeva un tremolare di luci.
Dietro la porta della propria casa Tom Skelton, anni tredici, si fermò in ascolto…

Inizia così la favola di Halloween del maestro della fantascienza Ray Bradbury. Nato nel 1967 come sceneggiatura L’albero di Halloween ha conosciuto una versione animata prima di diventare un romanzo che l’autore di Cronache marziane e Fahrenheit 451 ha voluto regalare ai più giovani. La storia si apre con un fatto insolito: il 31 ottobre un albero con zucche intagliate che pendono dai ramI compare misteriosamente nella piccola città in cui vivono gli otto giovani protagonisti. A questo evento segue la misteriosa scomparsa del piccolo Pipkin che gli otto bambini dovranno cercare in un viaggio ai confini della realtà e del tempo attraverso epoche e tradizioni remote alla scoperta delle origini di Halloween.

MOLTO DOPO MEZZANOTTE – RACCONTO DI OTTOBRE
Ray Bradbury Modadori 1988
molto dopo mezzanotte
Di Ray Bradbury segnaliamo anche la raccolta di racconti Molto dopo mezzanotte, ed in particolar modo Gioco d’Ottobre, scelto anche da Massimi nell’antologia di cui abbiamo trattato prima. Durante la festa di Halloween un uomo decide di vendicarsi della moglie togliendole ciò che ha di più caro, commettendo il più terribile dei delitti
In questi giorni in cui si parla tanto di femminicidi ed omicidi familiari Racconto d’ottobre è una storia attualissima, nera, purtroppo fin troppo realistica, che rivisita lo spirito di Halloween in senso moderno, mettendo nero su bianco i veri orrori del nostro tempo, senza ricorrere a streghe, mostri e fantasmi.

POIROT E LA STRAGE DEGLI INNOCENTI
Agatha Christie
Prima edizione italiana Mondadori, 1970

poirot e la strage degli innocenti

La regina del giallo Agatha Chistie non avrebbe potuto non ambientare una delle sue storie nella notte più misteriosa dell’anno e con Poirot e la strage degli innocenti ci ha regalato una delle sue opere più riuscite.
In questa avventura il famoso Investigatore Hercule Poirot, deve indagare sull’omicidio della tredicenne Joyce Reynolds, trovata morta affogata in un secchio durante un party di Halloween organizzato dalla ricca vedova Rowena Drake. Ad aiutare il celebre investigatore nelle indagini ci sarà un altro personaggio ricorrente dei libri della Christie, la scrittrice di romanzi polizieschi, Ariadne Oliver.

IL DIARIO DEL VAMPIRO – IL RISVEGLIO
Lisa Jane Smith
Prima edizione italiana Nuova Narrativa Newton 2008

il-diario-del-vampiro-il-risveglio

È significativo che la saga urban fantasy di Lisa J. Smith Il diario del Vampiro, resa famosa dalla serie televisiva The Vampire Diaries, inizi proprio con Halloween, come se questa festa fosse il motore scatenante di ogni storia, antica o moderna, horror o fantasy, che abbia a che fare con l’occulto. Il risveglio è il primo capitolo della saga, quello in cui conosciamo i protagonisti Elena Gilbert e il vampiro Stefan Salvatore. Elena è una comune adolescente, fa parte del comitato studentesco della sua scuola e in questo libro la troviamo impegnata nei preparativi della festa di Halloween organizzata dall’istituto. Proprio durante questa festa il professor Tarner vene ucciso e questo è solo il primo degli omicidi misteriosi che sconvolgeranno la popolazione di Fell’s Church. I sospetti in un primo momento sembrano ricadere su Stefan, il misterioso ragazzo da cui Elena è fortemente attratta.

Ricerca personalizzata