Giornate indimenticabili quelle che hanno caratterizzato il week end dei viaggiatori inglesi. Una serie di problemi hanno infatti causato cancellazioni e ritardi dei voli per la British Airways, provocando non pochi problemi nei passeggeri in procinto di partire.

La British Airways si è infatti trovata senza più voli a causa di un grave problema informatico che ha mandato in tilt i computer che normalmente gestiscono gli scali. La compagnia si è quindi trovata costretta a cancellare tutti i voli senza riuscire a dare spiegazioni aggiuntive. Le poche informazioni sono state comunicate attraverso una nota nella quale era riportato che non si è trattato di un attacco di hacker, come si era pensato inizialmente, bensì di un guasto elettrico che ha mandato in tilt i computer. Un problema sul quale gli operatori si sono subito messi al lavoro.

La British Airways ha quindi esortato i passeggeri che hanno subito l’improvvisa cancellazione del volo a non recarsi in aeroporto a meno di non ricevere notizie circa lo spostamento su altri voli. L’unica indicazione data è stata quella di tenere d’occhio i vari aggiornamenti sulla situazione attraverso il loro sito web.

Un disagio che ha creato un grande scompiglio vista la mancanza di preavviso e l’impossibilità, per alcune ore, di accedere al sito della compagnia o di stampare le carte di imbarco.

Per questo motivo sono in tanti i passeggeri rimasti senza volo ad essersi lamentati, accusando tra le altre cose, la mancanza di comunicazione da parte della compagnia aerea. Per il momento la British si è limitata a porgere le proprie scuse e a comunicare che per i viaggiatori impossibilitati a partire e per i quali non è stato possibile trovare altri voli sui quali spostarli ci saranno sicuramente una serie di rimborsi.

Fonti: Immagine presa da ansa.it