Tanta eleganza e divertimento a Testaccio: la Roma anticipa il Natale

Tutti presenti al Macro, il Museo d’Arte contemporanea della Capitale dove la Roma ha organizzato il “Roma Christmas Party“. Dopo Pallotta, sono arrivati tutti i componenti della prima squadra. Ospiti della serata, tra gli altri, anche il cantautore Daniele Silvestri che ha rivisitato la storica canzone giallorossa “Campo Testaccio”.

Una festa, qualche ora in compagnia, con il fresco successo ottenuto contro la Fiorentina e la favola di un Destro finalmente ritrovato. E allora occhi su di lui, sul bomber di Ascoli Piceno, ma anche su tutti gli altri giocatori, accompagnati dallo staff e dalla dirigenza. Dirigenza rappresentata dal dg Mauro Baldissoni, dall’ad Zanzi, dal ds Walter Sabatini e soprattutto dal presidente James Pallotta. Presente (e più elegante che mai) anche Rudi Garcia, a cui è toccato il brindisi più significativo della serata, proprio con Pallotta.

A Gennaio alcune squadre si rinforzeranno per il rush finale, e secondo alcuni la Roma avrebbe bisogno di rinforzi nella finestra di mercato invernale. Non è di questo avviso il direttore generale Mauro Baldissoni che proprio ieri ha commentato cosi: “Credo di poter dire già ora che non faremo nulla a gennaio, non vogliamo toccare chimiche interne su cui l’allenatore conta molto. E’ giusto che la gente sia felice, lavoriamo per la felicità della gente e non vogliamo che i tifosi tengano freno all’entusiasmo, anzi vogliamo che lo mostrino quando vengono a vederci. Dobbiamo svolgere i nostri compiti e continuiamo a farlo, siamo felici se la gente è felice, ma non siamo influenzati più di tanto.

Quella di ieri, dunque, è stata una serata all’insegna del divertimento e del relax per i giocatori giallorossi. Attraverso il proprio profilo “Instagram”, l’attaccante della Roma Gervinho ha condiviso un momento di ilarità della Festa. Grande protagonista Morgan De Sanctis, vero “mattatore” della serata tra canti e balli, forse dopo un bicchierino di troppo. Dopo la grandissima parata di Domenica, probabilmente, è stato giusto concedergli qualche ora di svago.

Ricerca personalizzata