Dopo l’allontanamento burrascoso da “Amici” il noto talent condotto da Maria De Filippi, Morgan ha ricevuto il tapiro d’oro da Striscia la Notizia, commentando la sua esperienza nel programma.

A detta dell’ex leader dei Bluvertigo, il suo intento di rivoluzionare il programma di Amici non è andato a buon fine a causa del regime totalitario che, di fatto, gli ha impedito costantemente di esprimersi. Durante le puntate che lo hanno visto come coach della squadra Bianca, a detta di Morgan, si parlava senza mai giungere a qualcosa di costruttivo. Un parlare senza comunicare, insomma. Cosa che alla fine lo ha portato alla decisione di abbandonare quella che era diventata a tutti gli effetti una causa persa.

Davanti a Staffelli, il cantante ha inoltre dichiarato: “Io non ho mollato la battaglia. Non si può invitare una persona a casa propria, sapendo chi è, e poi sputargli in faccia. Non va bene. È una cosa che non si fa, è da maleducati.” Parole alle quali sono seguite accuse ancor più pesanti. “Il lager è quando non ti fan parlare e non ti fan suonare. Perché nel regime la musica è vietata e la parola pure. Quindi, ovunque si impedisca di parlare e di fare arte è un regime totalitario. Io sono comunista. Sono di un altro partito.

Il cantante che, una volta allontanatosi da Amici ha partecipato ad una puntata di “Ballando con le stelle” condotto da Milly Carlucci ha pronunciato parole positive sul programma, dicendo che “È stato molto divertente essere istruttivi. Essere riusciti a parlare se non altro.

Sembrano quindi infondate le voci che annunciavano una possibile riappacificazione tra Morgan e la moglie di Maurizio Costanzo. Un’eventualità che, sempre a detta del cantante, sarà possibile solo se ci saranno delle scuse pubbliche.

Fonti: Immagine presa da gentevip.it