The Italian Makers, progetto per ridare vita a mestieri dimenticati

Il lavoro non si cerca, si crea” recita il motto dell’iniziativa The Italian Makers che prenderà il via giovedì 24 ottobre a Roma.
L’iniziativa promossa dall’Inail e Cna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato) nasce con lo scopo di ridare valore a vecchi mestieri dell’artigianato tradizionale italiano. La realizzazione di The Italian Makers sarà possibile grazie alla partecipazione attiva di più di venti imprese del settore della regione Lazio che apriranno le loro botteghe a cento giovani mostrando loro le arti manuali di professioni troppo spesso ignorati o addirittura dimenticati.

Anche Fondazione Mondo Digitale e Asq (Ambiente, Sicurezza, Qualità) partecipano a The Italian Makers a fianco di artigiani e giovani studenti.
Il progetto prevede, inoltre, un percorso formativo offerto nelle scuole a quattrocento studenti, e come prevede il modello di “educazione per la vita” ideato da Fondazione Mondo Digitale, si svilupperà attraverso più fasi: conoscenza, competenza e valori.
I ragazzi impareranno come intraprendere un’attività artigianale, sviluppare la creatività, risolvere comuni problemi e creare una comunità territoriale costruendo relazioni attraverso la giusta comunicazione e molto altro.

The Italian Makers è un’iniziativa nata non solo per dare ai giovani la possibilità di approcciarsi a questo settore lavorativo, ma anche per dar vita a progetti trasversali che hanno come scopo primario quello di dare una nuova immagine e più fascino a mestieri basati su lavori manuali.
Giovedì 24 ottobre è il giorno inaugurativo dell’evento che verrà presentato alla stampa e ai cittadini in via Nomentana 74 alle ore 10.
Lo stesso giorno i ragazzi e i docenti delle scuole che partecipano all’iniziativa incontreranno gli artigiani e visiteranno le loro botteghe.

Ricerca personalizzata