Tinge il gatto di rosa per abbinarlo al suo colore di capelli

    Ha tinto il gatto di rosa. Per abbinarlo al colore dei propri capelli. Il genio ha un nome e un cognome, si chiama Natasha Gregory e vive a Swindon, in Inghilterra. La sua gattina, di nome Oi! Kitty, è stata trovata la settimana scorsa da un gruppo di volontari per la protezione degli animali mentre vagava in un quartiere. E’ balzata agli occhi, diciamo.

    Pensando di trovarsi di fronte ad una “burla” perpetrata su un micio randagio, ad opera di ignoti vandali, l’associazione ha diffuso per tutto lo Stato le foto del gatto per individuare i colpevoli. Natasha, 22enne madre di due figli, ha riconosciuto la sua micia smarrita e ha chiamato per averla indietro. “Sì, ma il suo gatto è… rosa!” le avranno fatto notare.

    “Mi sono tinta i capelli di rosa, adoro vestirmi di rosa, ho pensato che far diventare rosa anche Oi! Kitty fosse un’ottima idea”. La sedicente amante degli animali dice con orgoglio di aver usato un colorante per alimenti per far diventare fluorescente il proprio animale. “Ci mangiamo le cose tinte con questa roba, quindi ero sicura che non fosse tossico”.

    Secondo gli esperti pare che non sia un’idea geniale quella di cambiare il colore degli animali, soprattutto in riferimento alla reazione dei loro simili. Tutte le tonalità del rosso, infatti, vengono percepite in modo più vivido e sono un segnale di allarme che agita gli animali.  Nonostante questo sembra che Natasha riavrà il proprio gatto, anche se alla domanda “Lo tingerebbe di nuovo?” la donna ha risposto candidamente “Mi piace il rosa, e vorrei un gatto che fosse sempre rosa”. Oi! Kitty, attenta alla ricrescita!

    Ricerca personalizzata