Tivoli, uomo narcotizzato e derubato da due autostoppisti

Martedì scorso un 51enne di Tivoli, in provincia di Roma, è stato drogato e rapinato da una coppia a cui aveva offerto un passaggio.
L’uomo stava tornando a casa in macchina quando ha notato sulla via Tiburtina due signori, più o meno della sua età, in attesa dell’autobus sotto la pioggia e, intenerito dalla situazione, ha deciso di offrirgli un passaggio fino a Tivoli, “casualmente” proprio il posto dove anche loro dovevano recarsi.
Il racconto dell’uomo ai poliziotti della Questura di Tivoli è piuttosto lucido, nonostante lo choc: “Sono stato drogato e ripulito per bene da una coppia cui ho gentilmente offerto un passaggio in auto. Credevo fossero innocui. L’unico ricordo che ho è quello di aver bevuto del caffè da una bottiglietta che la donna mi ha offerto, poi più niente“.

L’uomo nel primo pomeriggio si è ritrovato a casa ed ha dormito fino alla mattina seguente quando la moglie, notandone lo stato confusionale, ha deciso di portarlo al Pronto Soccorso di Tivoli. È in quel momento che l’uomo si è ricordato del passaggio dato alla coppia e si è reso conto di avere il portafogli, che avrebbe dovuto contenere circa un centinaio di euro, vuoto. Anche la sua catenina d’oro era sparita.
I medici l’hanno quindi ricoverato in stato di intorpidimento, con due giorni di prognosi.

Gli stessi medici e gli inquirenti ipotizzano che il caffè bevuto dall’uomo contenesse la cosiddetta “droga dello stupro“, un mix di sostanze sedative ed ipnotiche che l’hanno messo k.o. per qualche ora.
Ultimamente sono stati riscontrati molti furti in periferia. Il più recente risale a qualche settimana fa quando una banda di ladri ha rapinato, in pochi minuti e con molta facilità, un’abitazione di uno dei quartieri di Tivoli, dove è stato disattivato l’allarme e sono state aperte le inferriate come se nulla fosse.
Gli inquirenti si sono detti certi di poter trovare i responsabili e hanno dichiarato aperte le indagini.

Ricerca personalizzata