Non ama definirsi fluido, anzi, ci tiene a ribadirlo una volta per tutte: Tiziano Ferro, intervistato dal settimanale Grazia, ha confermato di essere gay al 100%.

Nell’intervista il cantante ha dichiarato di essere single e di voler cercare una persona che lo accompagni in una storia d’amore vera, non in un’avventura passeggera: “Se non arriva di certo non mi accanisco, anche perché non colleziono storielle”. E per quanto riguarda il matrimonio, anche qui le idee sono molto chiare: “Ho vissuto la maggior parte della mia vita ritenendo che non fosse una probabilità per me. Ma ora certo che ci penso”.

A chi, dopo il coming out, ha tentato di attribuirgli un orientamento sessuale fluido, cioè aperto ai rapporti sia con uomini che con donne, Tiziano Ferro ha risposto tirando fuori un esempio che riprende un pezzo della propria vita. Ha raccontato di quando si è rifugiato in Messico dopo aver lasciato per un po’ l’Italia e di quando, sempre lì in Centro America, ha provato a frequentare anche delle donne: “Il mio però non è sesso fluido, ho le idee chiarissime in questo senso: sono gay! La verità è che credevo fosse la strada giusta, sono arrivato tardi a capire di essere omosessuale proprio perché amo le donne dal profondo del cuore”.

A questo punto, quindi, non gli resta che cercare l’uomo della sua vita, e per farlo Tiziano si è promesso una cosa: che non scenderà più a compromessi. “Fino a poco tempo fa – ha confessato – in coppia ero accondiscendente al punto da non riuscire a dire ciò che pensavo. Così un difetto si ingigantiva. Adesso preferisco non piacere, ma essere onesto con me stesso e con gli altri”.

La storia più importante, a conti fatti, risale al 2011. “E’ stata la mia prima relazione, più o meno l’unica. Ci credevo e ho fatto bene – ha detto Tiziano – perché il trasporto era psicologico, ma anche fisico e spirituale. Non si può descrivere né controllare: era al limite dell’ossessione. Ricordo che siamo andati subito a convivere, ma oggi non rifarei quelle scelte”.